Caso Nainggolan, la Roma lo assolve però con riserva

Caso Nainggolan, la Roma lo assolve però con riserva

Su radio e web la maggior parte perdona Radja per la bravata . Ma contro l’Atalanta rischia la panchina

di Redazione, @forzaroma

Radja Nainggolan, il Capodanno e la diretta Instagram, giorno numero due. Che Radja abbia sbagliato lo sanno praticamente tutti i romanisti. E lo dicono anche. Ma quello che tanti non accettano è che il belga sia messo sul banco degli imputati. C’è chi lo critica, a parecchi romanisti non è piaciuto il «live» della notte brava in un momento tanto delicato della squadra, ma tanti altri decidono di spezzare una lancia in suo favore. “Ha tanto credito nei nostri confronti, sono quattro anni che porta la carretta”, è il mantra che si ripete nelle varie emittenti. “Parliamo di calcio e non di queste stupidaggini, ognuno a casa sua fa quello che vuole. Ha sbagliato a fare la diretta, ma poi se si allena bene e gioca pure meglio, non ci interessa altro“.

Qualcuno chiede una punizione esemplare – la tribuna più della panchina, che invece potrebbe starci –, ma in tanti vogliono vederlo in campo. Le percentuali sembrano quelle delle elezioni dove la democrazia è un ricordo. “Non scherziamo, Di Francesco deve mettere in campo i migliori. Se Radja sta bene, deve giocare”.

 

(C. Zucchelli)

0 Commenta qui

Inserisci qui il tuo commento

Recupera Password

accettazione privacy