Di Francesco e Monchi da Pallotta

Di Francesco e Monchi da Pallotta

Il momento delle presentazioni è arrivato: oggi il nuovo tecnico della Roma incontrerà il presidente americano

Si sarebbero dovuti conoscere in America, mentre la dirigenza giallorossa al gran completo si riuniva per concordare le future strategie societarie, ma non è stato possibile. Ora il momento delle presentazioni è arrivato. In giornata il nuovo tecnico della Roma Eusebio Di Francesco, «scortato» dal Ds Monchi, volerà a Londra per incontrare il presidente James Pallotta. Ad attenderli nella capitale inglese ci sarà anche il direttore generale Baldissoni, partito con un giorno d’anticipo, mentre non è prevista la presenza del consulente di Pallotta, Franco Baldini.

Il mercato sarà sicuramente uno dei temi caldi da affrontare durante il vertice londinese, anche se il presidente ha dato carta bianca a Monchi che si sta muovendo in piena libertà tra acquisti e cessioni, compreso l’affare Salah che verrà definito proprio in Inghilterra in questi giorni: con i 45 milioni ricavati (bonus esclusi) la società di Pallotta riuscirà ad ottemperare alle richieste dell’Uefa entro il 30 giugno.

Un vuoto sicuramente più difficile da colmare è quello lasciato da Francesco Totti nel cuore dei suoi tifosi. «Abbiamo aperto un dialogo continuo con Francesco – ha dichiarato l’amministratore delegato Umberto Gandini a Gr Parlamento – ed è una situazione delineata dal punto di vista contrattuale con la società. Bisogna capire le sue volontà. Ora è in vacanza e aspettiamo una sua risposta. Noi – ha concluso Gandini – ci auguriamo ovviamente di proseguire insieme». In un ruolo da definire: che sia direttore tecnico o vice-presidente, ma andranno capite le mansioni.

0 commenti

Commenta per primo!

Inserisci qui il tuo commento

Recupera Password

accettazione privacy