Alisson: “Difficile la parata su Saul”

Alisson: “Difficile la parata su Saul”

Il portiere: “Abbiamo cercato di fare il possibile, purtroppo non abbiamo segnato, ma è vero che il clean sheet conta molto per noi”

È stato l’eroe della serata. Le sue parate hanno permesso alla Roma di portare a casa il primo punto, prezioso, nel girone di Champions League. Il migliore contro l’Atletico Madrid è Alisson, che ha anche ricevuto i complimenti di Pallotta e Di Francesco a fine match: “Devo ringraziare i miei compagni – il suo commento a caldo – che mi hanno aiutato in una gara difficile. Abbiamo cercato di fare il possibile, purtroppo non abbiamo segnato, ma è vero che il clean sheet conta molto per noi. La parata più difficile? Forse l’ultima su Saul”.

Vede il bicchiere mezzo pieno anche Nainggolan che non sembra spaventato del calo mostrato dalla squadra nella ripresa: “E’ un buon risultato contro una squadra importante. Abbiamo anche avuto qualche occasione che potevamo sfruttare meglio, siamo all’inizio della stagione, c’è un lavoro differente rispetto a prima: ci vorrà tempo per essere al 100% per 90 minuti e per mettere in pratica i meccanismi. Serve pazienza, speriamo di migliorare in tutto”. Sostituito da Pellegrini nel finale, nel dopo partita ha lasciato lo stadio con una fasciatura (e un po’ di ghiaccio) al polpaccio e alla coscia. Ma è proprio il centrocampista a rassicurare tutti: “Un po’ di affaticamento ma tutto bene”. Oggi le sue condizioni saranno valutate a Trigoria ma non sembra niente di grave. La squadra comincerà a lavorare in vista del Verona, match per il quale scalpitano Schick e Karsdorp che puntano alla convocazione.

0 commenti

Commenta per primo!

Inserisci qui il tuo commento

Recupera Password

accettazione privacy