Addio De Rossi, la rivolta di politici e tifosi “vip”

Addio De Rossi, la rivolta di politici e tifosi “vip”

Giallini: “Senza di te saremo privati del nostro vero senso dello sport”. Il giornale londinese “The Independent” definisce la scelta della Roma “vergognosa”

di Redazione, @forzaroma

Il giorno dopo l’annuncio della fine del matrimonio tra De Rossi e la Roma, non si sono fermati i commenti sulla vicenda da parte di compagni di squadra, ex calciatori, politici e protagonisti del mondo del calcio e dello spettacolo, come riporta Il Tempo.

In primis è stata la moglie di DDR a postare su Instagram la foto dello striscione affisso sotto la loro abitazione, poi sono arrivati i saluti di Under ed Olsen, seguiti dall’abbraccio degli amici di Nazionale Balotelli e Del Piero: “Sei soprattutto una persona speciale e profonda”. Tanto rancore nelle parole dei due tifosi vip Bianchi (“Non c’è azienda tanto ottusa da non capire che andava tenuto”) e Giallini («Senza di te saremo privati del nostro vero senso dello sport»).

Molto critici anche il giornale londinese “The Independent”, che definisce la scelta della Roma “vergognosa” e Pippo Marra: “Siamo stati costretti ad assistere in questi ultimi anni – le parole del numero 1 di AdnKronos – alla incessante dispersione del patrimonio di mezzi, strutture, capitale umano ed atleti, costruito in decenni di lavoro, passione e amore per i colori da chi ha preceduto l’attuale dirigenza. I tifosi, gli sportivi, i romani, la città intera, sono stanchi e chiedono risposte”. Unica voce fuori dal coro è quella di Zoff: “Dispiace, però succede questo quasi a tutti”.

0 Commenta qui

Inserisci qui il tuo commento

Recupera Password

accettazione privacy