Strootman: “Non era la partita salva-stagione, ma soltanto quella per salire in alto”

Strootman: “Non era la partita salva-stagione, ma soltanto quella per salire in alto”

Florenzi: “L’obiettivo è approcciare tutte le partite come abbiamo fatto contro lo Shakhtar e giocare in questomodo per 90 minuti. Possiamo farlo, è dentro di noi”

di Redazione, @forzaroma

A Erano 10 anni che la Roma non si qualificava ai quarti di finale di Champions League, un risultato che per 9 giocatori su 11 in campo ieri è un inedito assoluto, scrive Gianluca Lengua su Il Messaggero.

Tra questi c’era Alessandro Florenzi, vice capitano che sta ritrovando la forma dopo un periodo nero: “L’obiettivo è approcciare tutte le partite come abbiamo fatto contro lo Shakhtar e giocare in questomodo per 90 minuti. Possiamo farlo, è dentro di noi. È solo una questionementale. Ci siamo detti di non andare all’arrembaggio”, ha detto l’esterno a fine partita.

Florenzi preferisce non sbilanciarsi sull’avversario dei quarti: “Penso a godermi il sorteggio, a giocare con coraggio e senza paura”.

Più pragmatico Strootman, che pensa a quanto sprecato nei mesi scorsi: “Non era una partita per salvare la stagione,ma per andare più in alto. Sappiamo che non possiamo vincere scudetto e Coppa Italia”.

0 Commenta qui

Inserisci qui il tuo commento

Recupera Password

accettazione privacy