Roma, uscite maldestre

Roma, uscite maldestre

Pesano in classifica i punti persi in trasferta, dove lo scorso anno la squadra Di Francesco ha trovato la via della Champions Le sconfitte con Bologna e Udinese i momenti peggiori Gli unici successi col Toro ad agosto e a Empoli due mesi fa

di Redazione, @forzaroma

Alla fine il problema non stava solo da una parte, perché la Roma ha steccato spesso sia in casa sia in trasferta, come scrive Alessandro Angeloni su Il Messaggero. Ma il dato delle partite esterne fa impressione se lo si rapporta a quello della passata stagione. La squadra di Di Francesco ha chiuso la scorsa annata (di campionato) lasciando i tre punti fuori casa solo una volta, contro la Juventus. Avendo pure quella sera di dicembre l’occasione seria di portare a casa un pareggio se Szczesny non avesse stoppato Schick sul più bello. I giallorossi hanno conquistato il terzo posto grazie ai successi esterni, dodici, con trenta gol fatti e appena nove incassati.

La giostra è cambiata, quest’anno la Roma fuori casa assume le sembianze di un coniglietto spaventato. Fragile, insicura. Inconsistente nei risultati. Bologna e Udine le due sconfitte più fragorose, con squadre che nei rispettivi momenti stavano nettamente peggio della Roma. Le uniche due soddisfazioni arrivano da Torino, prima giornata di campionato (successo sofferto e ottenuto con una rete nel finale di Dzeko) e Empoli (anche qui, pari sempre alla portata dei toscani, ma partita decisa da una zuccata di Nzonzi).

Cagliari può essere l’occasione per tornare al successo, perché fino alla ripresa del campionato post Natale la Roma farà due viaggi lontano dall’Olimpico, uno allo Stadium e l’altro all Tardini di Parma. Da conservare, fino a ora, il prezioso e tribolato pareggio a Napoli, un po’ meno quello contro la Fiorentina (polemica per il rigore concesso ai viola), ma da dimenticare le cadute contro Bologna e Udinese. La sconfitta di Milano, la seconda trasferta di campionato, è arrivata in extremis, quando il pari sembrava in mano alla Roma. Un po’ come è arrivato il pareggio del Napoli. La Roma non meritava di perdere a San Siro e non meritava di vincere al San Paolo. Ora è là, a inseguire. Non più corsara. 

1 Commenta qui

Inserisci qui il tuo commento

  1. cpg35600 - 4 giorni fa

    Mi meraviglia il fatto che nessun lettore utilizzi questo spazio per commentare!
    Ritengo che, per la massa, tutto vada bene. Invece, NO!!!!! Reagiamo commentando e litigando!

    Rispondi Mi piace Non mi piace

Recupera Password

accettazione privacy