Roma, mosse da Champions

Roma, mosse da Champions

Ranieri prepara la volata: nelle 6 partite di fine campionato dovrà schierare i giocatori nei ruoli a loro più congeniali

di Redazione, @forzaroma

A 6 turni dal traguardo, la corsa rimane dunque apertissima. Solo stasera, però, la Roma saprà quante squadre dovrà inseguire nella volata Champions: a Bergamo, alle ore 20,30, c’è Atalanta-Empoli. L’unica avversaria, al momento, è il Milan che ha sempre 1 punto in più in classifica. Ma in caso di vittoria dei nerazzurri, i rivali raddoppieranno: perché Ranieri, da qui al 26 maggio, dovrebbe sfidare sia Gattuso che Gasperini.

I 2 successi di fila hanno rilanciato la Roma. Che, però, nella fisionomia non dà ancora certezze. È, quindi, da sistemare meglio in campo, rivedendo le scelte non sempre azzeccate delle ultime partite e soprattutto correggendo le posizioni ibride di qualche interprete. Sabato a San Siro Florenzi e Kolarov torneranno di nuovo titolari. Da ripensare, invece, il centrocampo: out De Rossi, c’è da verificare Nzonzi che si è fermato alla vigilia della partita con l’Udinese. Rimangono, dunque, a disposizione per il tandem in mediana solo Pellegrini e Cristante. Che hanno chiuso, uno accanto all’altro, la gara di sabato. La loro conferma sarebbe utile anche a Zaniolo che ultimamente è stato sempre schierato sulla corsia destra e quindi fuori ruolo. Contro l’Inter c’è la possibilità di rivederlo da trequartista. Ci guadagnerebbero il giocatore e la squadra.  A destra si candida Under o, volendo, pure Kluivert.

Con Nzonzi in campo, invece, probabile ballottaggio tra Pellegrini e Zaniolo alle spalle di Dzeko. Dove Schick si muove in altalena, bene a Marassi contro la Sampdoria e male all’Olimpico contro l’Udinese (si alzato accanto a Dzeko, per il doppio centravanti). La Roma ha segnati 2 gol in 2 partite, conquistando 6 punti. Guarda caso senza incassare reti. Mai successo, in questa stagione, per 2 gare di fila.

0 Commenta qui

Inserisci qui il tuo commento

Recupera Password

accettazione privacy