Perotti più Pellegrini, DiFra ricomincia da 2

Perotti più Pellegrini, DiFra ricomincia da 2

La Roma col Napoli recupera almeno un paio di pezzi pregiati. Il centrocampista romano: “Il gol? Mi piacerebbe sbloccarmi col Napoli”

“Ci sarò – la conferma di Lorenzo Pellegrini a Sky – il dolore è sparito. Sarà uno scontro diretto e noi scenderemo in campo con delle certezze precise. Abbiamo fatto un buon inizio di stagione sia noi che il Napoli, per i primi posti sarà una sfida importante”.

Il centrocampista, come evidenzia Stefano Carina su Il Messaggero, si sta conquistando il posto in squadra a suon di prestazioni. Qualche numero: in campionato 224 minuti giocati, 2 gare da titolare, 8 azioni create, 1 assist, 2 cross su azione, (90,7% dei passaggi riusciti, 127 su 141).

Nonostante la giovane età è lui a chiamare il pressing, a frapporsi spesso e volentieri nelle linee di passaggio avversarie e a far ripartire l’azione. È ancora a secco e il gol gli manca: “Mi piacerebbe sbloccarmi col Napoli”, l’augurio.

Sempre in tema di reti, chi ha già giocato un brutto scherzo alla squadra di Sarri è Perotti. Se non fosse stato per l’acuto al 90’ dell’argentino nell’ultima giornata contro il Genoa, il 28 maggio scorso, la Roma avrebbe disputato per il secondo anno consecutivo i playoff di Champions, con tutti i rischi del caso che a Trigoria conoscono, purtroppo, bene. Un gol fondamentale per le casse del club ma paradossalmente quasi dimenticato dalla gente, offuscato com’è stato dall’addio di Totti che inevitabilmente gli ha rubato la scena.

Dovrà invece attendere ancora un po’ Schick. Nonostante l’attaccante negli ultimi due giorni abbia alternato lavoro individuale a quello effettuato con la squadra, Patrik ancora non è pronto. Di Francesco potrebbe risparmiargli anche la convocazione che sino a qualche ora fa il tecnico aveva pensato di regalargli soprattutto come incentivo morale.

0 commenti

Commenta per primo!

Inserisci qui il tuo commento

Recupera Password

accettazione privacy