Dzeko: “Devo essere più spietato sotto porta ma con Francesco è tutto più facile”

«Quando gioca Totti, so che cosa devo fare. Dove andare e come, sempre dietro ai difensori…. Con Checco, giocare è bello e facile»

«Quando gioca lui, so che cosa devo fare. Dove andare e come, sempre dietro ai difensori…. Con Checco, giocare è bello e facile». Dzeko sorride e pensa a quel lancio di Totti. «Uguale all’altro che mi ha permesso di far gol contro la Sampdoria».

Come riportato nell’edizione odierna de “Il Messaggero”, nonostante gli errori del Franchi (e non solo), è il miglior realizzatore giallorosso con 4 reti in 5 partite. Non male, guardando alla sua prima annata nella Roma. La sfida con Higuain, Bacca e Icardi è apertissima. «Sono tutti grandi attaccanti, ma io in questo momento mi sento molto bene, poi si vedrà. Ho segnato quattro reti e non voglio fermarmi. Devo fare ancora di più. E avere più cattiveria in certe occasioni come dice l’allenatore».

(U. Trani)

0 commenti

Commenta per primo!

Inserisci qui il tuo commento

Recupera Password

accettazione privacy