Di Francesco: “Edin deve mettersi di più a disposizione del gruppo”

Di Francesco: “Edin deve mettersi di più a disposizione del gruppo”

Il tecnico invia un messaggio al centravanti: “A volte a caldo si dicono cose che non si dovrebbero dire”

Eusebio Di Francesco sveste i panni del bravo ragazzo in conferenza stampa alla vigilia di Roma-Verona e si leva più di un sassolino dalla scarpa, come evidenzia Gianluca Lengua su Il Messaggero. Il primo graffio è per Edin Dzeko, che nel post gara di Champions si è permesso di criticare il modulo e sottolineare l’assenza di Salah e Totti: “A volte a caldo si dicono cose che non si dovrebbero dire. Edin deve pensare a mettersi più a disposizione della squadra. Capisco che ha avuto poche occasioni e ha fatto fatica a segnare, però, ricordiamoci anche le partite che abbiamo avuto (Atalanta, Inter e Atletico ndc). Ha fatto uno sfogo sbagliato, ma so che è un ragazzo intelligente”.

Poi il tecnico, riferendosi a D’Alema per le accuse: “Essendo un grande esperto di vittorie, quando mi servirà gli chiederò la possibilità di darmi dei consigli”, ironizza DiFra.  Stoccate finite? Assolutamente no. Detto che stasera Florenzi giocherà titolare come esterno basso, Schick ancora non ha i 90’nelle gambe e Karsdorp ha avuto un affaticamento muscolare che ha rallentato il percorso di riatletizzazione (rientro previsto per fine settembre come preventivato), Di Francesco lancia messaggi neanche tanto sibillini a squadra e società: “Non ho una rosa ampia al momento, non sono tutti almassimodella condizione. Nella tenuta mentale e fisica dobbiamo essere più bravi a giocare in verticale. Nel secondo tempo dell’Atletico è rientrata in campo una formazione che non riconoscevo, eravamo un po’ in balia dell’avversario e potevamo prendere gol in ogni momento. So bene che la squadra deve ancora crescere, ma il giocatore più in forma è Perotti che è conmeda Pinzolo”.

0 commenti

Commenta per primo!

Inserisci qui il tuo commento

Recupera Password

accettazione privacy