“Derby banco di prova per le barriere”

“Derby banco di prova per le barriere”

Il Ministro dell’Interno si è espresso sul tema delle divisioni all’interno dell’Olimpico che domenica ospiterà un derby inusuale, previste infatti solo 34mila presenze

Il derby tra Lazio e Roma in programma domenica alle 15 all’Olimpico sarà «il banco di prova per ridiscutere il sistema delle barriere in Curva», parola del ministro dell’Interno Angelino Alfano. Ma prima «ci dobbiamo sincerare tutti che si è capita l’aria che tira e che non c’è più rischio. Ci vuole una grande collaborazione delle tifoserie, sarebbe un segnale per la Prefettura e gli organismi tecnici che devono valutare». Il titolare del Viminale lo ha detto prendendo parte a un evento del Coni e lanciando un messaggio distensivo a patto che si seguano le regole della sicurezza e del buon senso: «L’obiettivo del governo – ha ribadito – è quello di riportare la gente allo stadio garantendo la sicurezza».

È saltato intanto l’allenamento a porte aperte che la Roma aveva previsto per domani alle 15 al Tre Fontane dell’Eur: non ci sono le condizioni di sicurezza per accogliere i circa 6mila tifosi previsti, la struttura ne può contenere a malapena 1500. Ieri intanto, tremila ultrà biancocelesti hanno caricato la squadra «Per noi questa è una guerra etnica». Domenica, scrive Marini su Il Messaggero, la situazione delle tifoserie sarà diversa:  i giallorossi continueranno lo sciopero e la Sud rimarrà ancora orfana di striscioni e cori, mentre la Nord è praticamente sold out. 

Di sicuro, dal punto di vista dell’ordine pubblico, non sarà un weekend facile, tra derby e referendum. Le misure di sicurezza per il derby verranno messe a punto oggi pomeriggio durante un Tavolo tecnico in Questura. Un migliaio gli agenti impegnati, anche con le pattuglie a cavallo e i metal detector. Mentre le telecamere saranno puntate sui tifosi ai tornelli per poi confrontare le immagini con eventuali disordini dentro o fuori l’impianto. Previste 34mila presenze. Sulle strade scatterà, come ormai è consuetudine, il nuovo piano di viabilità per i grandi eventi, con una forte azione di contrasto a tutte le forme di sosta selvaggia. Tra Foro Italico e Farnesina sono previsti divieti di sosta e fermata.

I titolari di permesso per disabili potranno parcheggiare come consueto in viale delle Olimpiadi/viale dei Gladiatori, o presso lvia Nigra. L’area tra piazzale Clodio, piazza Mancini, Ponte Milvio e il Foro Italico sarà servita dalle linee 2, 23, 31, 32, 69, 70, 200, 201, 226, 280, 301, 446, 628, 910 e 911. Con la metro A si può scendere a Flaminio e da lì prendere il tram 2.
In occasione della stracittadina si accenderanno, infine, i riflettori su un tema delicato come quello della disabilità con l’iniziativa Due piedi sinistri: un derby speciale tra Roma e Lazio unite per abbattere le barriere della disabilità, verrà lanciato online un corso e un cortometraggio per abbattere ben altre barriere.

 

0 commenti

Commenta per primo!

Inserisci qui il tuo commento

Recupera Password

accettazione privacy