De Rossi in doppia fascia

De Rossi in doppia fascia

Il capitano della Roma prenderà il posto di Buffon nella Nazionale di Mancini

di Redazione, @forzaroma

C’è chi lascia, Gigi Buffon, e chi, invece, potrebbe addirittura raddoppiare: Daniele De Rossi, 35 anni il prossimo 24 luglio, scrive Ugo Trani su Il Messaggero, ha la chance di mettersi al braccio anche la fascia dell’Italia (avuta già in 6 partite, la prima da Donadoni, contro il Sudafrica, il 17 ottobre del 2017 a Siena), dopo aver ereditato da Totti quella della Roma. E non bisognerà aspettare a lungo per sapere se farà il davvero il bis.

Domani Roberto Mancini, aprendo di fatto la nuova éra, ufficializzerà la lista dei convocati per le amichevoli contro l’Arabia Saudita (28 maggio a San Gallo), contro la Francia (il 1° giugno a Nizza) e il 4 giugno (a Torino contro l’Olanda).

Nessuno scopre oggi che il nuovo ct sia un estimatore di De Rossi. Lo avrebbe portato al City nell’estate del 2012. Lo avrebbe voluto, nel 2015, ancora all’Inter. Adesso lo vede al centro del gioco della Nazionale. Mancini vorrebbe portare De Rossi all’Europeo del 2020. Se Daniele sta bene, il piano di Roberto parte subito, già la prossima settimana. Anche se Monchi cerca il suo vice, con la Roma ha comunque giocato 32 delle 50 gare stagionali (in campo per 2610 minuti, con lo stop più lungo all’inizio del 2018), segnando 1 gol in Champions e 1 in campionato. In Nazionale si è fermato all’autorete nel playoff d’andata contro la Svezia, il 10 novembre alla Friends Arena di Solna: 117 presenze (solo Buffon con 176, Cannavaro con 136 e Maldini con 126 ne hanno più di lui, in testa tra gli azzurri ancora in attività) e 21 reti (nessun centrocampista ne ha segnati di più).

 

0 Commenta qui

Inserisci qui il tuo commento

Recupera Password

accettazione privacy