Psg e Monaco su Alisson: adesso Monchi tiene duro

Psg e Monaco su Alisson: adesso Monchi tiene duro

Dal Principato si prepara un’offerta da 30 milioni, ma il ds non ha alcuna intenzione di scendere sotto i 50

di Redazione, @forzaroma

Alisson è il miglior portiere della Serie A, e anche all’estero se ne sono accorti. La Roma non ha fretta, forte di un contratto che scadrà nel 2021. Ma il fermento attorno al brasiliano è in costante aumento, scrive Stefano Lanzo su Tuttosport. Le big d’Europa preparano le offerte estive, a cominciare dalla Francia. In prima fila ci sono Psg e Monaco, società disposte a mettere mano al portafoglio. Nel Principato si parla di un’offerta in fase di formulazione che possa toccare quota 30 milioni. Queste le ipotesi di ingaggio: contratto da 3,5 milioni più bonus, mentre l’attuale non arriva nemmeno a 2. Grandi numeri, ma non abbastanza per la Roma.

Tra giugno e luglio, il Brasile sarà uno dei protagonisti del Mondiale e Alisson sarà il custode della porta verdeoro: la valutazione è destinata a impennarsi se il portiere si dovesse confermare anche in Russia. A quel punto i 30 milioni diventerebbero insufficienti. Monchi ha una strategia precisa: sotto i 50 milioni non si scende. Avere le “mani libere” sul prezzo rappresenta ormai un valore aggiunto, e questo porta lo spagnolo a non valutare l’inserimento di clausole a fronte di un eventuale adeguamento dello stipendio. Anche se sarà inevitabile aumentarlo, e anche in tempi brevi.

Monchi sa che Alisson rappresenta un tesoro per la Roma. Fondamentali due aspetti: le valutazioni dell’Uefa sui conti giallorossi e il percorso in Champions. In caso di passaggio ai quarti, nelle casse romaniste entrerebbero soldi utili a evitare troppi sacrifici sul mercato. Una cosa è certa: Monchi ha ricevuto tante telefonate per Alisson, e il cellulare continuerà a squillare.

0 Commenta qui

Inserisci qui il tuo commento

Recupera Password

accettazione privacy

// inizio configurazione per forzaRoma // fine configurazione per forzaRoma