Roma, fiammata Champions con il nodo debiti

Roma, fiammata Champions con il nodo debiti

L’accesso alla semifinale ha portato ad un rialzo in borsa del 24% rispetto al 10 aprile, ma da solo non è probabilmente sufficiente a riportare in equilibrio i conti del club giallorosso

di Redazione, @forzaroma

L’accesso alla semifinale di Champions ha provocato una fiammata della quotazione in Borsa (il prezzo di ieri è superiore del 24% al 10 aprile), ma da solo non è probabilmente sufficiente a riportare in equilibrio i conti della Roma, scrive Gianni Dragoni su “Il Sole 24 Ore“. Il semestre chiuso il 31 dicembre 2017 ha una perdita netta consolidata di 40,3 milioni e un aumento dei debiti finanziari netti a 234,9 milioni rispetto ai 192,5 milioni a giugno. Il patrimonio netto consolidato è negativo per 129,3 milioni, un dato peggiore anche rispetto all’Inter (-83,4 a giugno 2017). La Roma è sottocapitalizzata. L’assemblea dei soci di ottobre ha deliberato un aumento di capitale di 120 milioni, limitati a 115 dal CdA. I soldi, però, non sono ancora stati versati, ad eccezione dei 12 milioni anticipati dall’AS Roma Spv Llc, società di Pallotta.

Il cda della Roma prevede per il bilancio a giugno 2018 un risultato economico “in significativo aumento” rispetto al precedente semestre. La semifinale di Champions farà salire a 81 milioni i ricavi di tutto il percorso europeo, oltre all’incasso per la partita col Liverpool. Nel primo semestre della stagione, nonostante un aumento dei ricavi da 88,6 a 123,96 milioni, la perdita netta è rimasta elevata. A causa dell’aumento dei debiti con Unicredit e Goldman Sachs il club ha pagato oneri finanziari netti per 11,8 milioni, 3 più dello stesso settembre del 2016. Il calciomercato non ha generato guadagni: il saldo è negativo per 4 milioni. Le plusvalenze del calciomercato estivo sono state anticipate nel bilancio al 30 giugno 2016. Nella semestrale si legge che “nei contratti economici sottoscritti con i singoli tesserati, gli impegni massimi” per i premi “sono pari a circa 14 milioni di euro, in caso di vittoria del campionato e qualificazione alla prossima Champions League”.

(G. Dragoni – Il Sole 24 Ore)

0 Commenta qui

Inserisci qui il tuo commento

Recupera Password

accettazione privacy