Kretinsky, il ceco che agita Parigi

Kretinsky, il ceco che agita Parigi

In Italia si è parlato di un suo interesse per Milan e Roma. In Francia, dopo essere entrato in Le Monde, preoccupa l’Eliseo per via di una fortuna accumulata velocemente. E dei suoi mentori

di Redazione, @forzaroma

In Italia si è vociferato dell’interesse di Kretinsky prima per l’acquisto del Milan e poi per quello della Roma. In Francia, invece, inquieta non poco la politica transalpina (anche i piani alti dell’Eliseo) dopo che a fine ottobre ha acquistato il 49% di Le Monde, il più prestigioso quotidiano a Parigi e dintorni.
I suoi mentori – riporta “Milano Finanza” sono Patrik Tkac, uomo d’affari che vantava forti legami con i politici del tempo (tanto che la sua ascesa era andata di pari passo con quella di Smer, il partito guidato dall’ex primo ministro populista Robert Fico), e Petr Kellner, tra i maggiori beneficiari delle privatizzazioni del governo di Praga dagli anni Novanta. Non solo, è anche amico di Milos Zeman, attuale presidente della Repubblica Ceca, antieuropeista e filoputiniano. Di qui le preoccupazioni dell’Eliseo su Kretinsky, che per quanto si professi filoeuropeista, resta molto legato al suo mentore ed è attualmente fidanzato con la figlia di Kellner

0 Commenta qui

Inserisci qui il tuo commento

Recupera Password

accettazione privacy