Stadio Roma, tutto da rifare: il Gup si dichiara incompetente

Stadio Roma, tutto da rifare: il Gup si dichiara incompetente

Il presidente dovrà affidare il procedimento ad un altro giudice e ripartire da zero

di Redazione, @forzaroma

Colpo di scena nel procedimento sul nuovo stadio della Roma che vede imputate 14 persone tra cui l’imprenditore Luca Parnasi, Adriano Palozzi (ex vicepresidente del Consiglio Regione Lazio di FI), Michele Civita (consigliere regionale del Pd), il soprintendente ai Beni culturali di Roma, Francesco Prosperetti, e Davide Bordoni (ex consigliere comunale di FI).

Il giudice Costantino De Robbio, dopo un’istanza delle difese, ha comunicato la propria incompatibilità in quanto nell’ambito dell’attività di indagine ha firmato un decreto di intercettazione. Il gup invierà, quindi, il fascicolo al presidente che dovrà affidare il procedimento ad un altro giudice e ripartire da zero.

1 Commenta qui

Inserisci qui il tuo commento

  1. Un tifoso - 4 giorni fa

    Non vorrei fosse un segnale del ritorno del “porto delle nebbie” che le ultime notizie di cronaca sulla nomina del nuovo Procuratore che sostituisce Pignatone , possono fare pensare.

    Rispondi Mi piace Non mi piace

Recupera Password

accettazione privacy