Tredici ultrà fermati. Cori antisemiti

Tredici ultrà fermati. Cori antisemiti

All’interno dello stadio nessun incidente. “Anna Frank è della Roma”, la frase choc a ponte Milvio

di Redazione, @forzaroma

Il derby del tifo ha due facce, e per fortuna nelle case arriva solo la migliore. Prima delle coreografie che le due curve hano messo in scena all’Olimpico, con l’aquila laziale da una parte ed il profilo dei monumenti in giallorosso dall’altra, Roma s’era scoperta militarizzata: auto deviate, cordoni di blindati, una fetta di città espropriata al traffico per evitare contatti ultrà. Era il primo derby di campionato in notturna addirittura da 5 anni – scrive “La Repubblica” – e nei giorni scorsi erano pure circolate minacce tra le due tifoserie. Dentro lo stadio nessun incidente, fuori qualcuno sarebbe anche arrivato allo scontro: questa è la convinzione della Polizia, che nel primo pomeriggio ha fermato un gruppo di laziali con volto coperto e bastoni in mano: tredici i fermati, tanti sono riusciti a fuggire ma il loro arsenale è stato ritrovato. Mentre i romanisti, sotto la minaccia di idranti, facevano esplodere bombe carta “provocando” il cordone di polizia schierato come un muro di cinta sulla strada che corre accanto allo stadio, a Ponte Milvio qualche imbecille è tornato a usare Anna Frank per insultare i rivali: “Anna Frank è della Roma”.

(M. Pinci)

0 Commenta qui

Inserisci qui il tuo commento

Recupera Password

accettazione privacy

// inizio configurazione per forzaRoma // fine configurazione per forzaRoma