Roma, i 32 infortuni secondo Di Francesco: “Non resta che pregare”

Roma, i 32 infortuni secondo Di Francesco: “Non resta che pregare”

Si ferma anche Manolas per un banalissimo contatto in allenamento. Il tecnico proverà a recuperarlo ma è pronto Marcano

di Redazione, @forzaroma

Il 32° infortunio della stagione, Di Francesco ha trovato una soluzione: “L’unica cosa è mettersi a pregare”. La rassegnazione dell’allenatore della Roma è inevitabile, scrive Matteo Pinci su La Repubblica, dopo che la sorte ha deciso di togliergli anche Manolas, per un banalissimo contatto in allenamento. Fino alle 18 di oggi proverà a recuperarlo, ma a Cagliari – dove cerca una vittoria che manca da un mese – rischia di presentarsi con appena 11 titolari a disposizione.

A preoccupare sono soprattutto gli infortuni muscolari: 20, dall’inizio della stagione. A fare cifra tonda, la ricaduta che gli toglierà Lorenzo Pellegrini in Sardegna e a Plzen mercoledì, forse anche con Genoa e Juve. Lo staff tecnico e medico è stato rinnovato: per il ripetersi di guai – prevalentemente ai legamenti – sono stati salutati preparatori come Rongoni prima, gli americani Norman e Lippie poi. In estate Di Francesco è stato accontentato con l’arrivo di Fanchini, che si è aggiunto a Vizoco: uomini di sua fiducia. Ma l’infermeria non era mai stata così piena, ampiamente sopra le medie del campionato.

 

0 Commenta qui

Inserisci qui il tuo commento

Recupera Password

accettazione privacy