Roma, tutto facile con il Crotone. Spalletti: «La reazione giusta»

Crotone battuto 4-0 e rilancio in classifica. Così la Roma ha reagito alla sconfitta di Firenze

Seppur il Crotone non era certamente il più difficile degli avversari, la Roma ha reagito alla grande alla sconfitta di Firenze. Tante le note positive. Da Francesco Totti, rimasto in campo per novanta minuti ad El Shaarawy, al suo primo gol stagionale dopo un avvio complicato fatto di qualche panchina di troppo. «Sto bene fisicamente e sono stato premiato, ma anche nelle altre partite avevo messo impegno, costanza e determinazione: è arrivata la reazione che ci aspettavamo», le parole dell’italo-egiziano. «Siamo stati molto bravi ma bisogna concedere di meno – le parole di Spalletti – Ho schierato Totti perché determina sempre qualcosa anche nei palloni più banali. Vorrei che la squadra acquisisse da lui la sua qualità nelle giocate. Il mio futuro a Roma da cosa dipende? Solo dai risultati. In tutti i lavori o si fanno risultati o si va a casa. Alla Roma non possiamo permetterci di arrivare sesti o settimi. Sabatini ha detto che non devo legare il mio futuro al suo? La stessa cosa vale per me nei suoi confronti».

Per Dzeko 4 gol in 5 gare, per arrivare alla stessa cifra nella scorsa stagione ci mise 20 partite. Le parole di Florenzi. «Edin è straordinario sta giocando bene per la squadra. Fa i movimenti giusti per noi, e noi lo serviamo bene. Dopo la sconfitta di Firenze era importante reagire e noi lo abbiamo fatto, è andato tutto bene. Forse il risultato è un po’ largo ma la partita non ha avuto storia. Le nostre potenzialità le conosciamo, siamo una squadra di livello ma dobbiamo dimostrarlo tutti i giorni in allenamento e la domenica, dobbiamo continuare su questa strada cercando di non perderci».

(G. Piacentini)

0 commenti

Commenta per primo!

Inserisci qui il tuo commento

Recupera Password

accettazione privacy