Ambasciata d’Olanda: “Auguri Kevin, sei il nostro orgoglio. Lui ricorda molto Van Hanegem “

Ambasciata d’Olanda: “Auguri Kevin, sei il nostro orgoglio. Lui ricorda molto Van Hanegem “

di finconsadmin

(di Guendalina Galdi) Un campione si celebra tutto l’anno. Dopo un’ottima prestazione, ma anche dopo un’espulsione generosa. Noi non ci facciamo sfuggire l’occasione per eccellenza: il giorno del suo compleanno. Stiamo parlando di Kevin Strootman che oggi compie gli anni. Il centrocampista olandese spegne oggi 24 candeline, e per questa speciale occasione, la redazione di ForzaRoma.info ha contattato ed è stata ricevuta da un autorevole connazionale di Strootman. Joost Klarenbeek (nella foto), vice-ambasciatore olandese ma anche amante del calcio ed estimatore dei talenti orange.   All’interno dell’esclusiva cornice della sede dell’ambasciata d’Olanda in Italia di Via Michele Mercati, il vice-ambasciatore, oltre a rivolgere gli auguri da parte sua e dell’ambasciata tutta a Kevin Strootman, ha parlato a 360 gradi di questo centrocampista che nella realtà romana si è inserito con la giusta personalità, ripagando le aspettative dei tifosi e della società. Quando Kevin Strootman è sbarcato a Roma è stato accolto a Fiumicino con grande entusiasmo dai tifosi giallorossi. E’ stato un investimento della società, anche dal punto di vista economico. Lei era già sicuro che potesse riscuotere tanto successo? Non è stata una sorpresa per me vista la sua fulminante carriera. Il fatto che aveva già cambiato due squadre prima del Psv era la garanzia che si sarebbe presto adattato.     A quale grande giocatore olandese del passato puo’ essere paragonato ? E’ difficile dirlo perchè si tratta di un talento unico. Se però devo trovare un paragone dico Willem Van Hanegem, centrocampista forte fisicamente e tecnicamente, uno dei pilastri degli anni d’oro del Feyenoord e dell’indimenticabile Olanda ’74 di Cruijff.     Cinque gol in serie A e uno in Coppa. Finora è il centrocampista più prolifico, ma è anche importante in fase di impostazione e difensiva. Sembra un veterano ma ha 24 anni. Che futuro ha? Ha un futuro roseo davanti a sè, almeno per i prossimi dieci anni. E magari tutti nella Roma. Potrebbe diventarne uno dei punti fondamentali a lungo e magari restare sempre in giallorosso.     E’ il secondo giocatore olandese della storia della Roma. Il primo è stato Maarten Stekelenburg che però non ha inciso come ci si aspettava, nè come invece sta facendo ora Strootman. Perchè? Dipende da persona a persona. Strootman è un talento che si sarebbe adattato in qualsiasi Club. C’è da aggiungere, comunque, che rispetto a Stekelenburg è stato fortunato ad approdare in una Roma dove tutto va bene.     Negli ultimi 20 anni in Italia i giocatori olandesi che hanno inciso maggiormente nel proprio club sono stati Seedorf nel Milan (dove ora è tornato in veste di allenatore) e Sneijder nell’Inter del Triplete. Strootman può fare lo stesso ora con la Roma? Spero proprio di sì ed ha tutto il potenziale per farlo.     Due anni fa, a soli 22 anni, Strootman è diventato il più giovane capitano della Nazionale olandese. Questo significa che è dotato non solo di ottime doti tecniche ma anche di grande personalità? Significa che a lui oltre alla tecnica gli viene riconosciuta la personalità necessaria per guidare una squadra, un carattere da leader e questo fa ben sperare per il futuro. Perchè potrà solo che migliorare.     Il successo di Strootman a Roma secondo Lei giova anche all’immagine dell’Olanda nella capitale? Penso proprio di sì. E questo ci fa molto piacere perchè se un giocatore o un altro olandese illustre diventa conosciuto e amato a Roma questo è solo un punto in più a favore del nostro Paese. Spero che in futuro Strootman possa partecipare a qualche evento organizzato dalla nostra ambasciata. Saremmo davvero felici.     L’Olanda per i prossimi Mondiali in Brasile è stata inserita nel Girone C con Spagna, Cile e Australia. Può rivelarsi, grazie ai vari Strootman, Robben, Van Persie, Kuijt, Heitinga ecc, un avversario ostico per le favorite Nazionali sudamericane e per la Spagna campione del mondo e d’Europa? Non siamo in un girone facile, ma abbiamo una squadra che fa ben sperare e soprattutto l’Olanda ha ancora un conto in sospeso con la Spagna…     Prima di salutarci, Klarenbeek ci tiene a chiudere così l’intervista: “A nome di tutta l’Ambascata d’Olanda vorrei augurare a Kevin i migliori auguri di buon compleanno” e poi chiude rivelandoci una curiosità: “Dovete sapere che il Ministro degli Esteri Olandese, Frans Timmermans è un accanito tifoso romanista. Lui da giovane ha vissuto a Roma e si è subito innamorato dei giallorossi. Adora Totti e non perde nemmeno una partita in tv. E’ orgoglioso che uno come Strootman sia stato acqusitato proprio dalla sua squadra del cuore”.

0 Commenta qui

Inserisci qui il tuo commento

Recupera Password

accettazione privacy

// inizio configurazione per forzaRoma // fine configurazione per forzaRoma