Diritti tv, Mediaset: “Bando squilibriato, abbiamo chiesto diritti di ritrasmissione”

Diritti tv, Mediaset: “Bando squilibriato, abbiamo chiesto diritti di ritrasmissione”

La tv del Biscione aggiunge: “Abbiamo partecipato per il pacchetto meno penalizzante offrendo una cifra rilevantissima, un totale di 600 milioni di euro in tre anni”

di Redazione, @forzaroma

I diritti tv per il prossimo triennio della Serie A sono stati assegnati a Sky e Perform con i due pacchetti principali acquistati dalla società di Murdoch. Pronta la risposta di Mediaset in un comunicato stampa: “Il bando per i diritti tv della Serie A era totalmente squilibrato. Basta pensare che fino a oggi i pacchetti per il digitale terrestre avevano sempre contenuto tutte le partite delle migliori otto squadre italiane. Mentre il bando di oggi offre 3- 4 match per turno, oltretutto senza club chiaramente definiti e quindi senza nessun appeal per i tifosi delle singole società”.

Mediaset ora punta comunque ad avere i diritti di ritrasmissione per la Serie A e aggiunge: “Nonostante questo, per tutelare i diritti di visione dei clienti Premium, Mediaset ha partecipato per il pacchetto meno penalizzante (il pacchetto 6) offrendo una cifra rilevantissima, un totale di 600 milioni di euro in tre anni. E ora, malgrado l’esito delle assegnazioni, Mediaset si è mossa immediatamente per far riconoscere a favore degli abbonati Premium il diritto di accesso alla Serie A attraverso i “diritti di ritrasmissione”, uno strumento che è stato definito perfetto per scongiurare l’obbligo dei telespettatori a sottoscrivere diversi abbonamenti per poter vedere tutte le partite della propria squadra”.

La tv del Biscione chiosa: “Stiamo già procedendo a richiedere per iscritto agli aggiudicatari dei diritti le condizioni della ritrasmissione dei match per i clienti Premium sul digitale terrestre”.

0 Commenta qui

Inserisci qui il tuo commento

Recupera Password

accettazione privacy