Premier League 29/a giornata: Leicester in fuga a +5, pari Tottenham-Arsenal

Premier League 29/a giornata: Leicester in fuga a +5, pari Tottenham-Arsenal

Torna alla vittoria il City, rimonta emozionante per un West Ham in gran forma contro l’Everton. Crolla lo United in casa del West Brom, Liverpool terza vittoria consecutiva, Chelsea e Stoke pari. In coda balzo in avanti per la salvezza per Bournemouth e Swansea, prova a staccarsi dal gruppo il Sunderland

di G. Giammusso

Le Foxes di Ranieri continuano nella loro corsa trionfale verso lo scudetto: sul campo di un Watford ben organizzato, nel primo tempo è partita equilibrata. Basta però una magia di Mahrez nel secondo tempo, che prima finta il tiro da fuori area poi si posiziona meglio e scaglia un pallone preciso, che si va ad insaccare all’incrocio dei pali; il Leicester sa vincere le partite con un solo goal di scarto, e colleziona 3 punti fondamentali, che consentono alla squadra allenata da Ranieri di portarsi a ben 5 punti dal Tottenham che insegue. Gli Spurs non vanno infatti oltre al pareggio nel derby d’alta classifica con l’Arsenal, nonostante abbiano meritato più della squadra di Wenger di vincere la partita. Nel primo tempo sono proprio i Gunners a passare in vantaggio: Ramsey corregge di classe con il tacco un assist teso di Bellerin a conclusione di una manovra offensiva avvolgente; nel secondo tempo la svolta, Coquelin colleziona il secondo giallo e manda la propria squadra in inferiorità numerica. Di lì a poco Alderweireld pareggia sugli sviluppi di un calcio d’angolo con un rasoterra preciso, ma il capolavoro è la rete del vantaggio del Tottenham, ad opera di un Harry Kane in forma smagliante: si libera sul fondo, rientra sul piede destro da posizione defilata, e con un gran colpo a giro punisce Ospina. La partita non è finita però, pochi minuti più tardi Bellerin imbecca un assist per Sanchez, il quale da campione qual è non tradisce e pareggia la partita per il definitivo 2-2, risultato che non serve a nessuna delle due squadre e che finisce per favorire esclusivamente il Leicester capolista.

Passeggiata per il Manchester City, dopo 3 sconfitte consecutive arriva un roboante 4-0 in casa contro l’Aston Villa fanalino di coda; nonostante la semplicità del match, lo stesso viene sbloccato esclusivamente nel secondo tempo con Capitan Toure; da lì si sveglia El Kun Aguero, che in soli 10’ finalizza una doppietta. Sterling mette il sigillo finale, ma ancora il centravanti argentino sbaglia dal dischetto la rete che avrebbe potuto portare il pokerissimo. Vittoria che fa morale e che consente di affrontare con più consapevolezza i 10 confronti rimanenti per la fine del campionato (una partita è da recuperare), il Leicester resta tuttavia alla siderale distanza di 10 punti. Gran prova di carattere del West Ham, che riesce a recuperare una partita sfuggita di mano contro un Everton in buono stato di forma: apre bomber Lukaku per i padroni di casa, di lì a poco Mirallas fa un pasticcio e costringe le Toffees in 10 uomini per quasi 60’ di partita. Incredibilmente però è ancora l’Everton a segnare: Lennon su assist di Lukaku ad inizio della ripresa, poi Lukaku ottiene il match point dal dischetto, ma sbaglia. Da qui si sveglia il West Ham, che in crescendo prima accorcia con il solito Antonio, in pochi minuti pareggia con Sakho, sull’onda dell’entusiasmo realizza quasi allo scadere la rete della vittoria firmata da Payet: 2-3 e vittoria emozionante in rimonta, la squadra londinese scalza lo United dalla quinta posizione e sogna ora una qualificazione europea possibile.

Proprio i Red Devils, sebbene in un buon momento, crollano in casa del WBA che vende cara la pelle e punisce la squadra di Van Gaal con Rondon al 66’; le Baggies si chiudono e portano a casa 3 punti d’oro ad incorniciare un gran momento di forma. Gran prova di carattere da parte del Liverpool di Koeman in casa del Crystal Palace: nella ripresa porta in vantaggio i padroni di casa Ledley, di lì a poco Milner rimedia il secondo giallo, lasciando i Reds in inferiorità numerica. Non si scoraggia la squadra, Firmino suggella il pari per i suoi, sull’onda dell’entusiasmo il Liverpool ci prova, nel finale beneficia di un calcio di rigore a tempo ampiamente scaduto, sul dischetto si presenta Benteke che non sbaglia, 1-2 e terza vittoria consecutiva, con una partita ancora da recuperare.

Proseguono nelle rispettive strisce di risultati utili consecutivi Chelsea e Stoke, 1 punto a testa, 1 rete a testa, Traore porta avanti i Blues che giocano tra le mura amiche, nel finale è Diouf a coronare l’ennesima buona prestazione dei suoi, finisce 1-1. Risultato identico tra Southampton e  Sunderland, squadre dalle motivazioni nettamente diverse: la prima cerca di concludere un dignitoso campionato di metà classifica, la seconda annaspa tra le difficoltà della lotta per non retrocedere; succede tutto nel finale, i Black Cats vanno avanti con bomber Defoe, agganciano a tempo scaduto i Saints con Van Dijk su assist del solito Tadic, è 1-1 ed il Sunderland si porta a +1 dalla zona retrocessione.

E’ quasi salva la matricola Bournemouth, in uno dei tanti match decisivi per non retrocedere va a prendersi 3 punti pesanti in casa del Newcastle: nel primo tempo autorete di Taylor, poi il solito King nella ripresa; provano ad accorciare le distanze con Perez i padroni di casa, a tempo scaduto la rete di Daniels regala alle Cherries metà salvezza, la zona retrocessione è a +11. Nell’altro spareggio salvezza, lo Swansea può esultare, la rete di Sigurdsson affonda il Norwich e porta la squadra gallese a +9 dalla lotta per non retrocedere, ci sarà ancora da fare bene, tuttavia sembra proprio che le squadre che si ritroveranno a lottare fino alla fine saranno proprio Sunderland, Norwich, Newcastle (un’ostica partita da recuperare) e l’ormai spacciato Aston Villa.

Premier League 29/a giornata:
Tottenham – Arsenal 2-2
Chelsea – Stoke 1-1
Everton – West Ham 2-3
Manchester City – Aston Villa 4-0
Newcastle – Bournemouth 1-3
Southampton – Sunderland 1-1
Swansea – Norwich 1-0
Watford – Leicester 0-1
Crystal Palace – Liverpool 1-2
West Brom – Manchester United 1-0

Classifica:
Leicester 60; Tottenham 55; Arsenal 52; Manchester City* 50; West Ham 49;  Manchester United 47; Liverpool* 44; Stoke 43; Southampton 41; Chelsea 40; West Brom 39; Everton* 38; Watford 37; Bournemouth 35; Crystal Palace, Swansea 33; Sunderland 25; Norwich, Newcastle* 24; Aston Villa 16

* 1 partita in meno

Marcatori:
Vardy (Leicester) 19; Lukaku (Everton) 18; Kane (Tottenham) 17; Aguero (Manchester City) 16; Mahrez (Leicester) 15; Ighalo (Watford) 14; Giroud (Arsenal) 12; Diego Costa (Chelsea), Defoe (Sunderland) 11; Wijnaldum (Newcastle), Arnautovic (Stoke) 9

0 Commenta qui

Inserisci qui il tuo commento

Recupera Password

accettazione privacy