Premier League 1/a giornata: subito avanti le squadre di Manchester, Chelsea e Liverpool. KO Ranieri

Premier League 1/a giornata: subito avanti le squadre di Manchester, Chelsea e Liverpool. KO Ranieri

Il Manchester United di Mourinho non perdona, bene anche il City. Al Liverpool il big match contro l’Arsenal, tanti goal ed emozioni. Vittoria allo scadere per il Chelsea di Conte ed il City di Guardiola, stecca alla prima di campionato il Leicester di Ranieri, sconfitto in casa dell’Hull

di G. Giammusso

Il massimo campionato inglese entra subito nel vivo, prima giornata di un campionato che si preannuncia emozionante, equilibrato e perché no costellato da colpi di scena: il Leicester di Ranieri è chiamato a ripetere un’annata probabilmente irrepetibile, mentre le squadre di Manchester non sono rimaste senz’altro a guardare: il mercato multimilionario lascia intendere serissime intenzioni di candidatura alla vittoria finale. Lato londinese il Chelsea è pronto al rilancio con la panchina di Conte; potrebbe essere una buona annata per il Tottenham, chiamato a confermare quanto di buono svolto nella scorso campionato, mentre anche l’Arsenal parte ai blocchi come squadra solida e candidata alla vittoria finale. Dal canto suo il Liverpool ha dimostrato sul mercato le sue intenzioni di puntellare quei reparti in cui nello scorso campionato era apparso più carente.

Ma vediamo come si sono comportate le big six inglesi, oltre ai campioni in carica e le restanti 13 compagini che compongono il quadro d’insieme di questa Premier League 2016/2017.

Lo United gonfia subito i muscoli, dimostrando lo straripante potenziale offensivo di cui dispone: Mata fa da metronomo del centrocampo per tutta la partita e firma la prima segnatura della stagione, raccogliendo un disimpegno pasticciato della difesa del Bournemouth. Nella ripresa, Valencia fa partire una lancio dalla destra, Martial rimette in mezzo e Rooney di testa deposita nel sacco; qualche minuto più avanti, è Ibrahimovic a prendersi gli onori della cronaca, indovinando una rasoiata tesa all’angolino da fuori area. Il goal della bandiera porta la firma del terzino offensivo Smith, che si libera in area servito da Grabban e fissa il risultato sul definitivo 1-3.

Partita scoppiettante all’Emirates, subito Walcott sul dischetto del calcio di rigore, si oppone Mignolet; pochi secondi dopo l’attaccante inglese si fa perdonare, portanto in vantaggio i suoi su assist di Iwobi; una perla di Coutinho direttamente da calcio di punizione fa chiudere la prima frazione sul punteggio di parità. Nella ripresa escono fuori le trame offensive ordite da mister Klopp, Lallana fa una magia in area servito da Wijnaldum, gioiellino olandese strappato al Newcastle – fresco di retrocessione – per 20 milioni di sterline; sulle ali dell’entusiasmo Coutinho fa doppietta, e pochi minuti più tardi l’altro grande acquisto dell’estate Manè fa una progressione sulla destra, si libera di un avversario, rientra verso il centro e trafigge Cech sotto l’incrocio con una gran botta. Sta succedendo davvero, il Liverpool sta vincendo 1-4 in casa dell’Arsenal. I Gunners di Wenger, mossi dall’orgoglio, godendo della regia di Cazorla, realizzano due reti prima con Oxlade-Chamberlain su iniziativa personale, poi con Chambers. Nonostante vari sussulti, nel finale il risultato non cambia ed il match si conclude con l’impronosticabile risultato di 3-4 per il Liverpool; entrambe le squadre daranno filo da torcere a qualsiasi avversaria in questo campionato.

Nel primo derby londinese di stagione, il Chelsea di Conte riesce a strappare una vittoria nel finale contro un West Ham di belle speranze, fresco di nuovo logo e nuovo stadio, che sarà inaugurato in campionato dalla prossima partita. Ad Hazard su rigore fa eco Collins per gli Hammers, nel finale è bomber Costa a regalare al coach italiano la prima vittoria stagionale per 2-1, i Blues faticano ma ci sono. Vittoria dalla dinamica simile per il City di Guardiola, anchi qui debutto in una competizione ufficiale per il nuovo stemma, in casa contro il Sunderland la vittoria è sofferta: in apertura Aguero su rigore, pareggia il veterano Defoe per gli ospiti, nel finale un’azione dalla destra dei Citizens viene sfortunatamente deviata verso la propria porta da McNair, il match termina 2-1.

Inizia con il piede sbagliato il Leicester neocampione di Ranieri, in casa delle Tigri dell’Hull City, nel match di apertura del campionato, le Foxes perdono per 2-1: in vantaggio i padroni di casa con Diomande, il solito Mahrez pareggia su rigore, Snodgrass realizza la rete che fissa il risultato definitivo. Vittoria all’esordio anche per il West Brom, che in casa del Crystal Palace vince di misura per 0-1 con goal di Rondon; vince anche lo Swansea di Guidolin, medesimo risultato con rete nel finale di Fer ai danni del Burnley.

Una rete per parte tra Everton e Tottenham, in apertura è Barkley a portare avanti le Toffees, nella ripresa un gran colpo di testa di Lamela assistito da Walker porta il risultato sull’1-1 finale. Equilibrio per 1-1 anche tra Southampton e Watford, a Capoue per gli ospiti fa eco nella ripresa Redmond; chiude il tabellino di giornata un altro 1-1, tra Middlesbrough e Stoke: la neopromossa dimostra subito la voglia di fare bene, portandosi in vantaggio con bomber Negredo; è Shaqiri per gli ospiti a chiudere il match sul risultato definitivo.

Premier League 1/a giornata:
Hull – Leicester 2-1
Burnley – Swansea 0-1
Crystal Palace – West Brom 0-1
Everton – Tottenham 1-1
Middlesbrough – Stoke 1-1
Southampton – Watford 1-1
Manchester City – Sunderland 2-1
Bournemouth – Manchester United 1-3
Arsenal – Liverpool 3-4
Chelsea – West Ham 2-1

Classifica:
Manchester United, Liverpool, Chelsea, Manchester City, Hull, West Brom, Swansea 3; Everton, Middlesbrough, Tottenham. Southampton, Stoke, Watford 1; Arsenal, Sunderland, West Ham, Leicester, Burnley, Crystal Palace, Bournemouth 0

0 Commenta qui

Inserisci qui il tuo commento

Recupera Password

accettazione privacy