Premier League 19/a giornata: al giro di boa Arsenal e Leicester in vetta, rincorrono City e Tottenham

Premier League 19/a giornata: al giro di boa Arsenal e Leicester in vetta, rincorrono City e Tottenham

Si conclude il girone d’andata: vincono Arsenal e Tottenham, solo pari il big match tra Leicester e Manchester City; pari per il Crystal Palace, clamorosamente quinto, pari senza reti per Chelsea e Manchester United, due squadre in crisi. In coda respira il Norwich con una vittoria, Newcastle, Sunderland e Aston Villa costretti ai ripari per evitare la retrocessione

di G. Giammusso

Arsenal e Leicester si laureano campioni d’inverno con 39 punti in 19 partite, meritatamente in testa alla classifica per quanto fatto vedere finora: l’Arsenal riesce ad agganciare la squadra di Ranieri per merito della vittoria per 2-0 maturata con il Bournemouth. E’ ancora protagonista assoluto Ozil, che priva serve un calcio d’angolo insidioso che il difensore Gabriel corregge in rete, nel secondo tempo è proprio il tedesco a realizzare, concludendo un fantastico triangolo (il cui assist è di tacco) con Giroud. Nel big match di giornata le Foxes accolgono il City, in un match che termina a reti inviolate, con lieve supremazia nella creazione di gioco da parte del City, ma tutto sommato equilibrato. Ranieri si prende una grande rivincita con il suo Leicester, portandolo in vetta da inizio campionato ed ora stabilmente primo classificato, da capire come riuscirà a mantenerlo e soprattutto a gestire cali che fisiologicamente potrebbero avvenire nella seconda metà del campionato. Il City si conferma una delle grandi pretendenti, le cinque sconfitte maturate pesano, tuttavia la squadra di Pellegrini appare in forma ed assolutamente in corsa per la vittoria finale.

Terza vittoria di fila per il Tottenham, di caratura l’ultima poiché maturata sul campo di un Watford che ha dimostrato un’ottima organizzazione di gioco in questa prima metà del campionato, in casa degli Hornets finisce 1-2 per gli Spurs, a Lamela in apertura fa eco Ighalo per i padroni di casa (vicecapocannoniere del torneo); a prendersi gli onori della cronaca è però Son Heung-Min, ala sudcoreana del Tottenham che realizza una rete pesantissima all’89’, la particolarità è che la realizzazione avviene di tacco come colpo d’istinto su assist di Trippier, ottimo modo per chiudere anno e girone d’andata e provare a lanciare l’attacco verso la vetta che dista solo 4 punti; il Tottenham i numeri li ha tutti, a cominciare dalla difesa più impenetrabile del campionato.

Continua la striscia positiva un ottimo Crystal Palace, quinto in classifica con 31 punti, arriva un pareggio per 0-0 in casa contro lo Swansea; la squadra londinese di Alan Pardew si sta rendendo protagonista di un incredibile campionato, sarà difficile centrare un piazzamento europeo, tuttavia nulla vieta di provarci. Termina a reti inviolate anche il match tra i due grandi leoni feriti del campionato, va infatti di scena Manchester United – Chelsea, nella tana dei Red Devils; il match non è povero di emozioni, sono i padroni di casa a dettare il ritmo ed andare vicinissimi al goal prima con Mata che colpisce una traversa, successivamente con Martial che invece colpisce in basso il palo alla destra di Courtois. Grandi salvataggi da parte di De Gea, alla fine sono i portieri ad essere protagonisti; il match termina 0-0 ma ci sono segnali confortanti affinchè lo United possa riproporsi in testa alla classifica, ed il Chelsea chiudere decentemente un campionato ormai compromesso, provando a posizionarsi nella parte alta della classifica.

Seconda vittoria consecutiva ed ulteriore balzo in avanti per il Liverpool di Klopp: sul campo di un Sunderland sempre più affogato nel calderone della retrocessione, i Reds trovano la vittoria minima per 0-1 con rete di Benteke innescato da Lallana, il bomber si fa trovare preparato. Dopo ottime prestazioni che però avevano portato esclusivamente a pareggi, torna a vincere il West Ham, che in casa contro il Southampton fa 2-1; vanno in vantaggio gli ospiti per autorete di Jenkins, nel secondo tempo gli Hammers ribaltano il risultato con con Antonio prima e Carroll poi, l’allenatore Bilic può tornare a sorridere.

Gran partita a Liverpool sul campo dell’Everton, probabilmente una delle più belle della stagione: termina 3-4 con continui colpi di scena. Apre Shaqiri su assist di Arnautovic, gli fa eco bomber Lukaku, ormai inarrestabile e continuo; il primo tempo si conclude su un grandissimo goal per i Potters sempre ad opera del nazionale svizzero che prende in controtempo con un pallonetto millimetrico il portiere dell’Everton, si va al riposo sull’1-2. Parità recuperata con la doppietta personale per Lukaku, va poi in scena l’ennesima rimonta ad opera degli ospiti: prima Joselu con una gran bordata, poi nel finale atterramento in area e rigore per lo Stoke; sul dischetto di presenta Arnautovic che incornicia la sua ottima prestazione con il goal vittoria.

Concludono il riepilogo di giornata la vittoria di misura del West Brom in casa contro il Newcastle, in rete Fletcher per l’1-0 finale; in coda il Norwich affossa l’Aston Villa per 2-0, una rete per tempo, la prima di Howson e la seconda di Mbokani.

Premier League 19/a giornata:
Crystal Palace – Swansea 0-0
Everton – Stoke 3-4
Norwich – Aston Villa 2-0
Watford – Tottenham 1-2
West Brom – Newcastle 1-0
Arsenal – Bournemouth 2-0
Manchester United – Chelsea 0-0
West Ham – Southampton 2-1
Sunderland – Liverpool 0-1
Leicester – Manchester City 0-0

Classifica:
Arsenal, Leicester 39; Manchester City 36; Tottenham 35; Crystal Palace 31; Manchester United, Liverpool 30; West Ham, Watford, Stoke 29; Everton 26; Southampton 24; West Brom 23; Chelsea, Norwich, Bournemouth 20; Swansea 19; Newcastle 17; Sunderland 12; Aston Villa 8

Marcatori:
Lukaku (Everton), Vardy (Leicester) 15; Ighalo (Watford) 14; Mahrez (Leicester) 13; Kane (Tottenham) 11; Giroud (Arsenal) 10; Aguero (Manchester City), Arnautovic (Stoke), Wijnaldum (Newcastle) 7

0 Commenta qui

Inserisci qui il tuo commento

Recupera Password

accettazione privacy