Manchester City, cori contro Sean Cox? Il club smentisce, ma il fratello attacca: “Sono disgustato”

Manchester City, cori contro Sean Cox? Il club smentisce, ma il fratello attacca: “Sono disgustato”

Sui social circola un video con i calciatori che cantano una canzone che recita “battered in the streets”, ma i Citizens ricacciano indietro ogni accusa: “Non c’è alcun riferimento”

di Redazione, @forzaroma

Il Manchester City ha festeggiato la Premier League, ma tanti tifosi stanno protestando perché in rete circola un video in cui i calciatori cantano un tipico coro contro il Liverpool che recita “battered in the streets”, ossia “colpiti per strada”. In tanti l’hanno collegato a quanto accaduto a Sean Cox, ma il club ha subito smentito ogni riferimento. Non è bastato però per far placare la rabbia del fratello del tifoso irlandese rimasto gravemente ferito prima della partita di Champions della scorsa stagione contro la Roma: “Sono disgustato – ha raccontato Martin a Radio City -.  Cantare quei cori è come voler giustificare gli attacchi commessi alle persone per strada. Non importa se ci fosse o meno un riferimento a mio fratello: la prima cosa a cui penso è che Sean è stato picchiatoÈ stato un atto molto ingenuo perché non molto tempo fa proprio un tifoso del Manchester City è stato colpito in Germania mentre era per strada. Il Liverpool si è comportato con grande dignità , congratulandosi subito col City per il titolo, mentre loro si sono lasciati andare. I cori che hanno cantato rappresentano comunque un messaggio sbagliato, non adeguato a dei professionisti, modelli di riferimento per tanti giovani”.

0 Commenta qui

Inserisci qui il tuo commento

Recupera Password

accettazione privacy