Lettera dei laziali a Salvini: “La maglia va restituita ad Acerbi, la faccia sequestrare dal Prefetto”

Lettera dei laziali a Salvini: “La maglia va restituita ad Acerbi, la faccia sequestrare dal Prefetto”

Richiesta di aiuto al ministro dopo i fatti di San Siro, con Kessié e Bakayoko che hanno “preso in giro” il collega biancoceleste dopo lo cambio di casacche

di Redazione, @forzaroma

Una lettera aperta al ministro Salvini per “ottenere che la maglia della SS Lazio contraddistinta dal numero 33 del nostro calciatore Acerbi sia restituita al suo legittimo proprietario”. Così i tifosi biancocelesti provano ad ottenere giustizia dopo il gesto antisportivo di Kessié e Bakayoko al momento del fischio finale di Milan-Lazio. I due rossoneri, dopo qualche provocazione via social tra l’ex Monaco e Acerbi, hanno mostrato alla curva milanista in segno di scherno la maglia che il difensore aveva scambiato per mettere la parola fine alla diatriba. Da subito sono nate proteste e polemiche che hanno portato alla richiesta di aiuto: “Voglia pertanto illustrissimo Ministro – si legge nella lettera firmata “I tifosi della SS Lazio 1900” e riportata da “Il Messaggero” – dare ordine al Prefetto di Milano di sequestrare, seduta stante, la maglia offesa e vituperata”.

0 Commenta qui

Inserisci qui il tuo commento

Recupera Password

accettazione privacy