Stadio Roma, Autorità Tevere: “Agibilità dopo la realizzazione delle opere per la sicurezza”

Stadio Roma, Autorità Tevere: “Agibilità dopo la realizzazione delle opere per la sicurezza”

Il Segretario generale del Distretto idrografico dell’Italia Centrale: “Si tratta del nuovo assetto idraulico del Fosso di Vallerano e di altri interventi per un costo complessivo di circa 15 milioni. Solo a conclusione possiamo dare l’ok”

Dalla Conferenza dei Servizi per lo stadio della Roma, come sanno tutti a partire dal dg giallorosso Mauro Baldissoni, c’è il via ai cantieri ma il parere positivo dell’Autorità di Distretto ex Tevere, come chiarito e concordato in Conferenza, resta sempre condizionato alla realizzazione delle opere prioritarie per la sicurezza di un’area dove migliaia di romani vivono oggi a rischio di alluvioni, e sono tutte a carico del proponente”. Così, in una nota, il Segretario generale del Distretto idrografico dell’Italia Centrale, che ha accorpato l’ex Autorità del Tevere, Erasmo D’Angelis. “Si tratta del nuovo assetto idraulico del Fosso di Vallerano e di altri interventi per un costo complessivo di circa 15 milioni, che renderanno più sicuri i quartieri sorti tra Torrino e Decima densamente abitati e l’area dello stadio. Solo a conclusione di queste opere possiamo dare l’agibilità. Ma non ho alcun dubbio che sarà così anche perché la massima sicurezza idraulica è oggi parte integrante del progetto”.

0 commenti

Commenta per primo!

Inserisci qui il tuo commento

Recupera Password

accettazione privacy