Stadio, iter congelato. Raggi: “Non so che fine farà”. Alisson sempre più Real, Pallotta lo annuncia: “Ma è solo humor americano”

Stadio, iter congelato. Raggi: “Non so che fine farà”. Alisson sempre più Real, Pallotta lo annuncia: “Ma è solo humor americano”

Gli arrestati nell’ambito dell’operazione Rinascimento saranno ascoltati domani. Parnasi: “Mai commesso reati”. Dalla Spagna: accordo totale Roma-Real per il brasiliano: affare da 75 milioni più bonus

di Francesco Iucca, @francescoiucca

CAOS STADIO – Dopo gli arresti di ieri, l’operazione Rinascimento continua ad avanzare e a scatenare reazioni. Nella giornata di domani l’imprenditore Luca Parnasi sarà ascoltato a Milano, mentre si terranno a Roma gli interrogatori di garanzia per gli altri arrestati (tra cui Civita e Lanzalone, che intanto si è dimesso) nell’ambito dell’inchiesta sullo Stadio della Roma. “Non ho mai commesso reati”, le dichiarazioni dello stesso Parnasi dal carcere di San Vittore. Intanto il Campidoglio ha inviato una lettera a Eurnova per chiedere chiarimenti. Ora l’iter dovrebbe essere congelato per circa un anno, dal momento che andrà nominato un curatore giudiziario per Eurnova e bisognerà verificare la correttezza di tutti gli atti. Inoltre il Codacons ha annunciato un nuovo ricorso urgente al Tar del Lazio per bloccare subito il progetto dello Stadio della Roma. Chiediamo anche di indagare tutto il Consiglio comunale e la sindaca Raggi. Presenteremo anche un’azione risarcitoria in favore dei tifosi della Roma”. Intanto il Mibact ha richiesto al Segretariato Generale l’avvio di un procedimento ispettivo su quanto emerso dalle indagini della Procura di Roma. Anche l’ex assessore all’Urbanistica Paolo Berdini ha detto la sua sul progetto: Spero che non si faccia più, Tor di Valle non ha nessun requisito urbano. Invece tutta la città è stata consegnata al malaffare. Evidentemente si tende più verso la speculazione immobiliare che verso la moderna imprenditoria”.

LE VOCI DELLE ISTITUZIONI –Chi sbaglia baga”, è il leitmotiv delle dichiarazioni di Virginia Raggi e Luigi Di Maio. “I giudici hanno detto che io non c’entro niente e la stampa non lo ha riportato. Il Comune, i romani e la società Roma calcio sono la parte lesa, partono oggi le querele, ha sottolineato la sindaca della capitale. La stessa Raggi rincara la dose: “Il progetto dello stadio non so che fine farà. Contro di me però c’è un accanimento mediatico, forse perché sono donna o perché sono scomoda. Questa cosa deve finire, io non sono lo sfogatoio d’Italia”. Anche il Presidente del Consiglio Giuseppe Conte si è espresso sull’operazione Rinascimento: “Caso Roma? Esiste in Italia un caso corruzione, per cui dobbiamo stare sempre attenti, dobbiamo lavorare noi regolatori e autorità”. Arrivano poi anche le parole del presidente dell’Istituto per il Credito sportivo AndreaAbodi: “La nostra preoccupazione è che non prenda il sopravvento il pessimismo. E’ ancora possibile intraprendere un percorso infrastrutturale nel rispetto delle regole e della legalità“.

MERCATO A catturare l’attenzione di questa giornata sono state anche le parole di James Pallotta. Il patron giallorosso, che stamattina ha incontrato Baldissoni per la questione stadio, dalla capitale si è spostato sulla costiera amalfitana. Alisson o Nainggolan al Napoli? No, De Laurentiis non vuole spendere tutti questi soldi. Alisson costa tanto, servono 78 milioni, è vicino al Real Madrid mentre Nainggolan andrà all’Inter, le rivelazioni del presidente della Roma. Lo stesso Pallotta, tramite il profilo Twitter giallorosso, ha poi precisato: “Stavo scherzando con un gruppo di ragazzi e ho risposto sarcasticamente secondo le indiscrezioni in voga. Non c’era nulla di serio, solo humour americano che qualcuno non capisce”. Dalla Spagna però sembrano non scherzare affatto sul futuro del portiere brasiliano: secondo As, l’affare tra Roma e Real Madrid è sostanzialmente definito per circa 70 milioni di euro , mentre per El Mundo Deportivo l’accordo è addirittura totale sulla base di 75 milioni più bonus.

LE ALTRE TRATTATIVE – Sul fronte Nainggolan, invece, i rapporti tra il giocatore e la Roma sono sempre più incrinati: mentre la società avrebbe voluto che il Ninja limasse alcuni comportamenti extra-campo, il belga sarebbe arrabbiato con Monchi dopo aver appreso che il ds ha provato a cederlo inserendolo in numerose trattative (tra cui quella col Besiktas per Talisca). Intanto Marco Tumminello ha le valigie pronte: domani il giovane attaccante dovrebbe sostenere le visite mediche con l’Atalanta. Operazione da 6 milioni. Infine Monchi si prepara a chiudere il quinto acquisto: si tratta di Wiliam Bianda, giovane difensore classe 2000 in arrivo dal Lens per circa 5 milioni.

0 Commenta qui

Inserisci qui il tuo commento

Recupera Password

accettazione privacy