Schick-gol, ma la Roma pensa a Piatek. Luca Pellegrini: “Kolarov è un modello per me”

Schick-gol, ma la Roma pensa a Piatek. Luca Pellegrini: “Kolarov è un modello per me”

Lainez vicino, ma piacciono altri tre giovani in Argentina. Kluivert: “Mi piace l’Italia, il mio momento sta arrivando”

di Valerio Salviani, @vale_salviani

Non è ancora il tempo del passaggio di testimone, ma la Roma già mette le basi per il prossimo ricambio generazionale. Dzeko è ancora indispensabile, ma a Trigoria sanno che il futuro appartiene a Schick (o chi per lui). Sì, perché nonostante il gol ritrovato in nazionale (che ha consegnato la vittoria ai suoi contro la Slovacchia) e le tante belle parole spese da Di Francesco negli ultimi tempi, la Roma non aspetterà l’ex Samp in eterno e si guarda intorno. Tra gli attaccanti che piacciono di più c’è ovviamente Piatekl’uomo del momento. Ai giallorossi piace tanto ma per lui c’è già la fila, con Inter e soprattutto Juve in prima fila. Dall’Argentina potrebbe arrivare presto il talento messicano Lainez, che Monchi segue da tempo. Insieme a lui gli occhi del ds si sono posati su altri 3 gioiellini albicelesti: Juan Sebastian Sforza, Franco Frias e Matias Gonzalez, tutti 2002.

PELLEGRINI E KLUIVERT – Le basi per il futuro la Roma le ha già iniziate a mettere da tempo. Due che sono destinati a fare grandi i giallorossi sono Justin Kluivert e Luca Pellegrini, entrambi impegnati adesso con le proprie nazionali under21. L’olandese, che ieri ha segnato contro la Lettonia, ha parlato del suo ambientamento nel calcio italiano: “Mi piace e mi diverto ogni giorno. Sono sempre più italiano, e mi sento sempre migliore in allenamento, il mio momento sta sicuramente arrivando” ha detto l’ex Ajax che vorrebbe però più minuti. Luca Pellegrini è sicuramente più paziente, anche perché la concorrenza adesso si chiama Kolarov, un intoccabile nella Roma. “E’ un modello dentro e fuori dal campo per me, rubo sempre tantissimo da lui – ha spiegato il classe ’99 -. È un bellissimo momento questo. Ora che le cose si stanno mettendo bene anche per la Roma. La passata stagione la ricordo un po’ come un incubo per me. E’ stata durissima, ho dovuto lavorare tanto per venirne fuori” ha raccontato. Anche Fifa si fida di lui e lo inserisce tra i terzini più promettenti del gioco. Tra i giovani più interessanti c’è anche un altro prodotto dell’Ajax, Matthijs de Ligt, anche lui come Pellegrini e Kluivert della scuderia di Raiola. I buoni rapporti tra il club giallorosso e l’agente possono aprire una corsia preferenziale per Trigoria, ma il suo cartellino tocca già i 50 milioni di euro.

ALTRE – Gandini è ormai un ex per la Roma, ma nel suo futuro non c’è un ritorno al Milan: “È stata un’estate complessa. La scelta di Gazidis di accettare il Milan ci ha portato ad avere una serie di consultazioni. I rapporti tra noi sono ottimi da anni, così come con la proprietà ed il fondo Elliott – ha detto a Sky Sport –. Abbiamo però convenuto come, ad oggi, non ci siano le condizioni per un mio rientro”. Cassano dice addio al calcio giocato: Adesso comincia il secondo tempo della mia vita, sono curioso e carico di dimostrare prima di tutto a me stesso che posso fare cose belle anche senza l’aiuto dei miei piedi”. Maldini elogia Totti: “E’ tra i più forti che ho mai incontrato”.

1 Commenta qui

Inserisci qui il tuo commento

  1. cpg35600 - 1 settimana fa

    PIATEK alla Roma?? Ma scendiamo con i piedi in terra! La proprietà bostoniana sarebbe capace di strapparlo alla Juve, all’Inter ed alle più grandi squadre europee? Ma siamo seri e, soprattutto, non illudiamo i nostri tifosi!

    Rispondi Mi piace Non mi piace

Recupera Password

accettazione privacy

// inizio configurazione per forzaRoma // fine configurazione per forzaRoma