Roma-Verona, il web gialloblù: “Resuscitiamo Dzeko. Dopo il quinto gol si fermeranno?”

Roma-Verona, il web gialloblù: “Resuscitiamo Dzeko. Dopo il quinto gol si fermeranno?”

Trasferta difficilissima all’Olimpico e morale ai minimi storici, i tifosi veronesi navigano nel pessimismo: “Un’altra batosta, ma almeno sarà una bella gita”

Secondo me quando arrivano a 5 gol si fermano per pietà“. Lo sconforto che si riassume nella paura, a poche ore dalla partita contro la Roma il web veronese affida ai social tutta l’amarezza di un inizio di stagione da incubo: “Ma non sarebbe meglio perdere 3-0 a tavolino? Così ci risparmieremmo l’ennesima figuraccia“. Si naviga nel pessimismo, il giallo e il blu assumono i toni del nero più profondo quando si pensa al prossimo futuro: “Con questa squadra, questo allenatore e questa dirigenza si può andare solo che in Serie B. Speriamo che non sia così già da novembre”.

L’Olimpico in una trasferta proibitiva, poco più di 500 chilometri per un viaggio che offre spunti lontani dal rettangolo verde: “Almeno sarà una bella gita, si mangia davvero bene“. Non è tempo di assaporare miracoli, meglio legarsi a piaceri alternativi che non contemplano il pallone: “Siamo una squadra materasso, inutile pensare che sabato possa succedere qualcosa di buono“.

Sul banco degli imputati c’è l’allenatore, colpevole di non aver trasmesso identità di gioco e spirito combattivo alla squadra: “Pecchia si dovrebbe dimettere, se avesse un minimo di dignità capirebbe che non è adatto a questi livelli“. Zero gioco e la sensazione di apatia che assale le prestazioni dei gialloblù (“Perdere contro la Fiorentina ci può stare, ma vedere il nulla contro il Crotone non è giustificabile“), una situazione che ad alcuni ricorda gestioni passate: “Mi sembra di essere tornati con Giannini in panchina: una squadra allo sbando e ad un passo dalla C2. Poi con l’arrivo di Mandorlini cambiò tutto“.

Una scossa potrebbe arrivare dopo i novanta minuti contro i giallorossi: “Sarà un’altra batosta, così Pecchia verrà cacciato“. L’impresa sarà dover fronteggiare la voglia e l’ambizione dell’attacco romanista, guidato da uno Dzeko alla ricerca della forma migliore: “Il bosniaco ha detto che segna poco? Nessun problema, basta che aspetti la partita contro di noi. Siamo i milgiori nel resuscitare qualsiasi giocatore“.

0 commenti

Commenta per primo!

Inserisci qui il tuo commento

Recupera Password

accettazione privacy