Roma, torna la Champions. De Rossi: “Kolarov? Fidatevi”. Manolas ok, Schick out fino al derby

Roma, torna la Champions. De Rossi: “Kolarov? Fidatevi”. Manolas ok, Schick out fino al derby

Domani l’andata degli ottavi contro il Porto. Di Francesco: “Occasione per riportare entusiasmo nell’ambiente”. Il capitano: “Se il mio ginocchio starà bene continuerò a giocare”. Olsen in dubbio: domani provino decisivo

di Melania Giovannetti, @MelaniaGvn

Les grandes équipes, the Champions. Dopo due mesi di pausa, lo stadio Olimpico è pronto a ritrovare l’Europa: domani sera alle 21 la Roma ospiterà il Porto di Conceiçao nella gara di andata degli ottavi di finale della Champions League. Un match cruciale, che può “ridare entusiasmo a tutto l’ambiente”, parola di mister Eusebio Di Francesco.

DDR, DA KOLAROV AL FUTURO – Oggi il tecnico giallorosso è intervenuto in conferenza stampa da Trigoria per presentare la gara: “Sono rimaste solo due squadre italiane in Champions. Per noi questo è grande motivo di orgoglio, dobbiamo essere ambiziosi. Domani sarà fondamentale correre, fare una buona fase difensiva e non prendere gol. Servirà un mix di gambe ed esperienza”. Esperienza che arriverà soprattutto da capitan Daniele De Rossi, oggi al fianco di Di Francesco in sala stampa. Prima di soffermarsi sul Porto e sul suo futuro, il numero 16 si è schierato dalla parte di Kolarov, al centro dell’occhio del ciclone di una parte della tifoseria romanista: “Se si dovesse ricomporre questa piccola frattura, io sarei la persona più contenta del mondo. Ai tifosi posso posso dire di continuare a fidarsi di me quando dico che Kolarov è un grande professionista, attaccato a quello che sta facendo. Dà sempre quello che deve dare, non salta un allenamento, gioca in condizioni a volte difficili. Kolarov è professionista come ne ho conosciuti pochi in vita mia”. Chiusa la parentesi Kolarov, inevitabile una domanda sul futuro dopo i 3 mesi ai box a causa dell’infortunio al ginocchio: “Non ho mai pensato di aver smesso, perché ho fatto 3 mesi da calciatore serio. Se ho fatto questi sacrifici è perché pensavo di poter rientrare. Se il ginocchio starà bene, continuerò a giocare”.

MANOLAS OK, DUBBIO OLSEN, SCHICK OUT FINO AL DERBY – Dopo la conferenza, De Rossi si è unito ai compagni per la seduta di rifinitura. Come annunciato da Di Francesco poco prima, Manolas ha pienamente recuperato e sarà della gara. Olsen resta in dubbio: domani mattina svolgerà un ultimo provino per capire se potrà prendere parte o meno al match col Porto. Niente da fare per Under e Perotti (attesi tra i convocati per la partita di lunedì prossimo contro il Bologna), così come per Patrik Schick. L’infortunio muscolare riportato contro il Chievo si è rivelato più grave del previsto. La lesione muscolare al flessore della coscia sinistra lo terrà ai box almeno per le prossime 3 gare (compresa quella di domani), possibile rientro il 2 marzo nel derby contro la Lazio. Intanto domani in attacco avranno un posto assicurato sia Dzeko che El Shaarawy (pronto a prolungare il contratto filo al 2024), con una chance per Zaniolo sulla fascia destra.

PELLEGRINI&MARCANO – Oltre a Di Francesco e De Rossi, oggi hanno parlato anche altri due giallorossi: Lorenzo Pellegrini e Ivan Marcano. Il primo – intervenuto a Teleradiostereo – si è inevitabilmente soffermato sulla gara di domani: “Vi assicuro che il Porto è una grande squadra. Sappiamo quali emozioni porta passare il turno, sono emozioni per tutta Roma e si sente nell’aria. Domani sarà una battaglia da fare tutti insieme”. Poi spazio anche al resto: “E’ stato tutto più semplice dal derby in poi. La Roma è una grande squadra con una grande società che ha dentro dei grandi uomini, può diventare una delle più importanti in Europa”. Dopo di lui, anche Marcano ha parlato del match di Champions contro la sua ex squadra: “Il Porto è una squadra forte e compatta che basa la sua forza sul collettivo e sulla solidità difensivaha detto al Match Program del club ma noi siamo convinti di poter passare il turno, vogliamo di nuovo la semifinale”.

QUI PORTO – Intanto la febbre Champions sale anche in casa Porto. Nel tardo pomeriggio il tecnico Sergio Conceiçao è intervenuto in conferenza stampa dallo stadio Olimpico: “È una partita importante, i migliori giocatori al mondo sono qui, il campionato italiano è esigente e dobbiamo essere all’altezza. Siamo pronti per affrontare la Roma”. Dello stesso parare anche Pepe, seduto al suo fianco: “Domani vogliamo vincere e faremo di tutto per portare a casa la vittoria. La Roma è una buona squadra, ma noi siamo molto preparati, sappiamo cosa dobbiamo fare per cercare di sorprenderli”. Prima di andare a dirigere la rifinitura, Conceiçao ha trovato il tempo per lanciare una frecciatina a Francesco Totti, suo rivale in campo quando il portoghese vestiva la maglia della Lazio: “Forse prova antipatia nei miei confronti per aver vinto sei titoli in due anni qui”. Ora, però, è tutta un’altra storia. E sarà scritta a partire dalle 21 di domani.

0 Commenta qui

Inserisci qui il tuo commento

Recupera Password

accettazione privacy