Roma, porte scorrevoli in infermeria: stop per Pastore e Schick, Perotti verso il recupero

Roma, porte scorrevoli in infermeria: stop per Pastore e Schick, Perotti verso il recupero

L’ex Psg ha accusato un affaticamento al polpaccio destro, la sua presenza col Chievo è in dubbio. Fastidio all’adduttore per il ceco. Squadra al lavoro a Trigoria: De Rossi in gruppo. Cristante terzo miglior acquisto in Europa per rapporto qualità-prezzo

di Melania Giovannetti, @MelaniaGvn

La Roma riparte. Dopo un weekend di riposo, nel pomeriggio mister Eusebio Di Francesco ha chiamato i suoi ragazzi a raccolta a Trigoria per preparare la sfida di domenica prossima contro il Chievo Verona (stadio Olimpico, ore 12.30). Ancora assenti gran parte dei 13 nazionali: soltanto Luca Pellegrini è già rientrato al Bernardini. I problemi del tecnico giallorosso, però, provengono dall’infermeria: mentre De Rossi e Perotti sono tornati a lavorare con il gruppo (anche se l’argentino solo nella prima parte) e Florenzi è sulla via del recupero, ora è Javier Pastore a fermarsi.

PASTORE E SCHICK SI FERMANO – Dopo un weekend di relax e divertimento a Capri con la moglie Chiara, questa mattina l’ex fantasista del Psg è arrivato a Villa Stuart per svolgere dei controlli che hanno subito messo in allerta l’ambiente giallorosso. Nel pomeriggio la conferma dei timori si è concretizzata: Pastore ha svolto lavoro individuale a causa di un fastidio muscolare al polpaccio destro che lo mette a rischio per la sfida contro il Chievo. E non è tutto, perché l’argentino non è l’unico calciatore giallorosso a preoccupare in queste ore. Anche Patrik Schick, in Russia con la sua Repubblica Ceca per il secondo impegno internazionale, è stato costretto a fermarsi per un fastidio all’adduttore avvertito durante l’allenamento di ieri. Niente rientro anticipato in Italia per lui, ma il c.t. Jarolim l’ha risparmiato lasciandolo in panchina per tutti e 90 i minuti dell’amichevole.

LE ALTRE NOTIZIE – In attesa del Chievo, la Roma già pensa alle prossime gare: da domani saranno in vendita i biglietti per i match casalinghi di campionato contro Spal, Inter, Sassuolo, Genoa e Sampdoria. A proposito di blucerchiati e del suo responsabile dell’area tecnica: oggi l’ex ds giallorosso Walter Sabatini è stato ricoverato in terapia intensiva all’ospedale Sant’Eugenio di Roma a causa di una crisi respiratoria. La Samp ha comunque voluto rassicurare tutti con un comunicato: “Si tratta di accertamenti abituali, la situazione è sotto controllo”. Tornando in casa Roma, questa sera diversi romanisti giocheranno con le rispettive nazionali: Cristante – giudicato dal CIES il terzo miglior acquisto in Europa per rapporto qualità-prezzo – con l’Italia (non convocati Pellegrini e Zaniolo), Olsen con la Svezia, Under con la Turchia e Kolarov con la Serbia. Domani sarà il turno di Manolas e Dzeko, poi da mercoledì tutti torneranno alle base. Con una sola speranza: ripartire subito al meglio per dimenticare Milano.

0 Commenta qui

Inserisci qui il tuo commento

Recupera Password

accettazione privacy