Roma, ottavi a testa bassa: il Plzen vince 2 a 1 – FOTO

Roma, ottavi a testa bassa: il Plzen vince 2 a 1 – FOTO

Guardare la Roma è diventata un’agonia. Squadra totalmente assente, inconsistente e senza idee. Pastore e Schick impresentabili, Marcano non può giocare ad alti livelli

di Jacopo Aliprandi, @JacopoAliprandi

PLZEN –La centesima partita della Roma in Champions League è un altro disastro. Squadra inconsistente, soporifera, senza idee. Solo un guizzo di Under, poi il nulla. Da incubo le prestazioni di Schick, Santon e Marcano. Pastore un fantasma sostituito ad inizio secondo tempo. Roma in totale confusione, guardarla è un’agonia.

ROMA SOPORIFERA – Primo tempo fiacco, con una Roma che ha tenuto il possesso palla ma senza concretizzare. Anzi, le palle gol più importanti della prima frazione di gioco le ha avute il Viktoria Plzen, con il tiro in area di rigore calciato alto da Kovaric, e il mancato appoggio in porta di Chory su dormita di Marcano. Kolarov il più caldo nel gelo della Doosan Arena, l’attacco invece non è riuscito a trovare soluzioni valide per sbloccare il risultato.

DISASTRO SCHICK E PASTORE – Plzen più reattivo visto il doppio vantaggio momentaneo del Cska Mosca al Bernabeu, risultato che avrebbe escluso i cechi dall’Europa League. Roma invece soporifera e inconsistente in fase offensiva: Schick fuori dal gioco e chiuso dalle due torri rossoblù, Pastore un fantasma che aleggiava sulla trequarti. Uno scatenato Di Francesco in panchina ha provato invano a scuotere i suoi, bloccati come statue di ghiaccio.

DORMITE – Il canovaccio del secondo tempo ha rispecchiato il primo: la Roma ha fatto la partita senza però rendersi tanto pericolosa. Pastore dopo un quarto d’ora è stato sostituito per Zaniolo: l’argentino – complice anche uno stato di forma eccezionale – è stato tra i peggiori in campo della partita. Poi il gol del Plzen. Centrocampisti alti e imbambolati dal passaggio filtrante di Hrosovsky che ha preso in controtempo la squadra, poi è bastato il cross rasoterra dalla fascia per mettere fuorigioco i quattro difensori giallorossi che si sono lasciati sfuggire (con Santon) Kovarik.

SOLO UNDER, POI PLZEN – Ci prova solo Under. Il turco lasciato solo dai difensori avversari con un colpo da biliardo è riuscito a pareggiare i conti: bel sinistro angolato che ha baciato il palo e poi si è insaccato in rete. Il pareggio è durato solamente cinque minuti. Altra dormita della difesa che prima si è lasciata scavalcare (sempre lato Santon) da un lancio lungo, poi non è stata reattiva sulla respinta di Mirante. Chory ha trovato il gol del vantaggio su tap-in, poi i cechi hanno anche sfiorato il 3 a 1 con una serpentina di Ptrezela su Marcano. Luca Pellegrini conclude la serata prendendo due gialli in meno di cinque minuti. Di Francesco si aspettava delle risposte, e sono arrivate in negativo. Marcano non può giocare a certi livelli, Schick e Pastore non arrivano al tre in pagella. Di Francesco non sa più cosa fare per rianimare questa squadra senza idee e senza mentalità. Solo un miracolo può invertire la rotta, e salvare Di Francesco.

CRONACA PARTITA 

 

TABELLINO 

Viktoria Plzen-Roma 2-1
Marcatori
: 62′ Kovarik, 68′ Under, 72′ Chory

 

Viktoria Plzen (4-2-3-1): Hruska; Havel, Hejda, Hubnik, Limbersky; Prochazka, Hrosovsky; Kovarik, Cermak (81′ Horava), Kopic (71′ Petržela); Chory (87′ Řezníček).
A disp.: KozacikBucha, Pernica, Ekpai
All.: Pavel Vrba

Roma (4-2-3-1): Mirante; Santon (75′ Florenzi), Manolas, Marcano, Kolarov; Nzonzi (79′ Lu. Pellegrini), Cristante; Ünder, Pastore (59′ Zaniolo), Kluivert; Schick.
A disp.: Olsen, Karsdorp, Fazio, Juan Jesus.
All.: Eusebio Di Francesco

Arbitro: Anthony Taylor (ENG)
Assistenti: Gary Beswick (ENG) – Adam Nunn (ENG)
IV Uomo: Stephen Child (ENG)
Assistenti addizionali: Stuart Attwell (ENG) – Martin Atkinson (ENG)

NOTE Ammoniti: 22′ Limbersky, 79′ Kluivert, 89′ Lu. Pellegrini Espulsi: 92′ Lu. Pellegrini (doppia ammonizione)

CRONACA PREPARTITA 

Ore 18.20 – In campo anche il resto della squadra. Nevica allo stadio di Plzen.

Ore 18.11 – In campo i portieri della Roma. Oggi il titolare è Mirante, all’esordio in Champions League.

Ore 17.45 – La Roma è arrivata alla Doosan Arena.

 

 

3 Commenta qui

Inserisci qui il tuo commento

  1. noel - 3 mesi fa

    Si, concordo con il cronista: Oggi solo Under e` stato della partita e, in parte, Manolas.

    Rispondi Mi piace Non mi piace
    1. encat - 3 mesi fa

      scusa Noel ma su Manolas non sono proprio d’accordo, sui due gol ha grosse responsabilità anche lui

      Rispondi Mi piace Non mi piace
      1. noel - 3 mesi fa

        caro amico encat le responsabilita` sono ambedue di Santon. Rivedi le azioni.

        Rispondi Mi piace Non mi piace

Recupera Password

accettazione privacy