Roma, non ti fermare: la Samp è la tua Champions. Tre feriti per gli scontri in Russia

Roma, non ti fermare: la Samp è la tua Champions. Tre feriti per gli scontri in Russia

La squadra di Di Francesco non può commettere altri passi falsi in campionato: contro i blucerchiati chance per Schick o verrà valutato il prestito a gennaio. Olsen vola verso il Pallone d’Oro svedese, Alisson preso in giro dai tifosi del Liverpool

di Jacopo Aliprandi, @JacopoAliprandi

La Roma vince a Mosca la sua terza partita di fila, Di Francesco è da record per media punti in Europa, Manolas è nella squadra Uefa della settimana. In Champions League la Roma vola, in campionato invece stenta a camminare. Archiviata la parentesi europea, la squadra giallorossa domenica pomeriggio affronterà la Sampdoria per la dodicesima giornata di campionato: servirà una Roma da mentalità Champions per non cadere nell’ennesimo passo falso in campionato ma per cominciare a risollevarsi e lavorare per l’obiettivo minimo stagionale. I lavori sono già cominciati. Questo pomeriggio la squadra si è radunata a Trigoria per il primo allenmento in vista del match contro i blucerchiati. Lavoro di scarico per chi ha giocato ieri in Russia, palestra invece per il resto del gruppo. Daniele De Rossi ha lavorato ancora individualmente: il capitano giallorosso fermo per un’infiammazione al ginocchio è ancora in dubbio per la partita contro gli uomini di Giampaolo. Rientro invece per Perotti e Pastore, che figureranno nella lista dei convocati di Di Francesco.

SCONTRI IN RUSSIA – Intanto ieri sera in Russia prima della partita contro il Cska si sono verificati gli ennesimi scontri tra le tifoserie. Circa cinquanta ultras di casa hanno preso d’assalto un albergo di Mosca dove alloggiavano alcuni tifosi della Roma. Muniti di spray urticante e maschere antigas, gli ultras hanno fatto irruzione nell’albergo prendendo di mira i romanisti, che poi usciti dall’edificio hanno messo in fuga gli aggressori: il bollettino della colluttazione racconta di tre tifosi feriti lievemente.

SCHICK – Tra i convocati di Di Francesco per domenica ci sarà anche Schick, rimasto in panchina contro il Cska dopo i deludenti minuti giocati conto la Fiorentina. Il centravanti ceco continua a non convincere la società giallorossa: contro la sua Sampdoria domenica potrebbe avere una maglia da titolare per far riposare Dzeko: Patrik dovrà sfruttare l’occasione per stupire tecnico, dirigenti e tifosi, altrimenti per lui potrebbe arrivare un prestito a gennaio. Lo vogliono in Serie A, Spagna e Inghilterra: lui preferirebbe rimanere a Roma per giocarsi le sue carte fino a giugno.

PORTIERI – Da una parte Alisson, venduto fior di milioni al Liverpool, dall’altra Olsen, finito a Roma tra lo scetticismo generale. Il brasiliano non vive il suo miglior momento nei Reds: finito nel mirino delle critiche per i due gol subiti dalla Stella Rossa in Champions, è stato anche deriso dai suoi tifosi per aver sbagliato l’acronimo dell’inno del club inglese, tanto da essere stato costretto a bloccare e limitare i commenti sui suoi social. Viaggia nella direzione opposta invece Robin Olsen che sta facendo ricredere gli scettici a suon di parate e buone prestazioni. Il portiere anche in patria è un punto di riferimento, tanto da essere considerato il favorito per la conquista del Pallone d’Oro svedese, che verrà assegnato il 12 novembre.

0 Commenta qui

Inserisci qui il tuo commento

Recupera Password

accettazione privacy