Roma-Napoli da over, ma il pari non è un’opzione: l’ago della bilancia è il secondo tempo

Roma-Napoli da over, ma il pari non è un’opzione: l’ago della bilancia è il secondo tempo

In 70 precedenti in casa giallorossa la media è di ben 2,5 gol a partita, mentre il segno ‘X’ c’è stato solo una volta nelle ultime 10. Importante la ripresa: gli azzurri sono la squadra più prolifica, i giallorossi hanno subito il 100% delle reti

Tra 24 ore la Roma conoscerà la sua vera identità. All’Olimpico arriva il Napoli capolista e a punteggio pieno dopo 7 partite, un test importantissimo per gli uomini di Di Francesco dopo una striscia di 4 vittorie di fila. Quello di domani sera sarà il 70esimo incrocio tra le due formazioni in casa giallorossa. Il bilancio parla di 32 vittorie della Roma, 28 pareggi e solo 10 successi partenopei. Da due squadre del genere ci si attendono gol e spettacolo e le statistiche fanno ben sperare in questo senso: solo in 1 degli ultimi 10 precedenti il match è finito in pareggio e a questo si aggiunge una media di ben 2,5 gol a partita (in totale 113 reti fatte dalla Roma, 62 subite). La squadra di Eusebio Di Francesco corre poi per un importante record personale: se dovesse infatti segnare domani sera allungherebbe a 28 la serie di partite con almeno un gol all’attivo, cifra mai raggiunta dai giallorossi.

I capitolini non avranno però un compito semplice contro una formazione che si conosce a memoria, ma soprattutto dovranno fare attenzione al secondo tempo. In questo campionato infatti gli azzurri sono i più prolifici per gol segnati nella ripresa (ben 16 dei 25 complessivi), mentre al contrario la Roma ha subito 4 reti su 4 nel secondo tempo. Il Napoli potrà contare anche sulle motivazioni dei singoli, con Hamsik ansiosissimo di raggiungere il record di gol con la maglia azzurra che appartiene a un certo Diego Armando Maradona (115 marcature), ora distante appena una lunghezza. Anche Lorenzo Insigne vorrà sfatare il suo tabù maggiore: in 9 partite il talento di Frattamaggiore non ha infatti mai segnato alla Roma. Dall’altra parte Di Francesco potrà invece fare ancora affidamento a un Dzeko in stato di grazia e galvanizzato dalla nomination al Pallone d’Oro: il bosniaco in 6 partite di Serie A ha messo lo zampino in 8 dei 14 gol romanisti (il 57%) con 7 reti e 1 assist.

 

0 commenti

Commenta per primo!

Inserisci qui il tuo commento

Recupera Password

accettazione privacy