Roma da Champions anche in campionato: 4-1 alla Sampdoria e Schick ritrova il gol – FOTO

Roma da Champions anche in campionato: 4-1 alla Sampdoria e Schick ritrova il gol – FOTO

Un pomeriggio quasi perfetto per i tifosi della Roma, come non se ne vedevano da un po’. Primo gol in giallorosso per Jesus, Schick ritrova la rete sette mesi dopo, poi la doppietta di El Shaarawy

di Jacopo Aliprandi, @JacopoAliprandi

La Roma ha ritrovato la vittoria all’Olimpico che in campionato mancava dal 29 settembre. Un 4 a 1 meritato alla Samp. Primo gol con la maglia giallorossa per Juan Jesus, che ha ‘scippato’ la gioia a Cristante, poi per completare il bel pomeriggio giallorosso un rigore negato con il Var alla Samp e la rete di Schick che mancava dallo scorso 28 aprile. Il tre a zero di El Shaarawy poi è un’assoluta perla che ha regalato la standing ovation al Faraone, autore di una doppietta. Il gol dell’ex Defrel non ha spento la gioia dei tifosi, oggi soddisfatti per la prova dei giallorossi.

CRISTANT… JESUS – Buon primo tempo della Roma che ha tenuto bene il campo, concedendo sì qualcosa alla Sampdoria ma sempre avendo il pallino del gioco in mano. Buon fraseggio della squadra di casa che ha sfruttato le ali per disinnescare le incursioni offensive dei terzini blucerchiati e impegnarli nella fase difensiva. El Shaarawy da una parte, Kluivert dall’altra hanno in più occasioni creato pericoli alla retroguardia di Giampaolo, ma il gol giallorosso ancora una volta è arrivato da palla inattiva. O quasi. Calcio d’angolo di Pellegrini, colpo di testa sul primo palo di Cristante e Olimpico ad esultare per il secondo gol dell’ex Atalanta. Solo molti replay e l’annuncio dello speaker però hanno negato la gioia a Bryan, per invece regalare la prima gioia in giallorosso a Jesus che ha due centimetri dalla porta ha toccato il pallone prima che oltrepassasse la linea.

DOPPIO PALO – Roma in vantaggio e con tanta fiducia, tanto da colpire ben due pali, solo uno però della porta di Audero. Prima il colpo di testa di Kolarov che nel tentativo di mandare la palla in calcio d’angolo ha sfiorato il clamoroso autogol, poi l’incursione in area di Kluivert che ha poi beffato l’estremo difensore blucerchiato, ma non il legno del primo palo. Roma convincente nel primo tempo e applaudita dai tifosi dell’Olimpico.

GRAZIE AL… VAR – Secondo tempo iniziato con i brividi per la Roma. Irrati ha infatti fischiato un calcio di rigore alla Samp per il presunto contatto tra Ramirez e Manolas. Con l’aiuto del monitor del Var il fischietto di Pistoia ha poi invertito la decisione, negando il possibile pari alla Samp e concedendo il calcio di punizione alla Roma. Ferrero inferocito sugli spalti per la decisione cambiata da Irrati. Decisione però giusta.

HA SEGNATO SCHICK – Il presidente della Samp ancora più arrabbiato qualche minuto dopo, con il gol del suo ex Patrik Schic. Il numero 14 giallorosso ha ritrovato la rete ufficiale che mancava dal 28 aprile scorso, Roma-Chievo 4 a 1. Cross basso di Kolarov dalla sinistra, e piattone vincente del ceco che ha siglato così il 2 a 0 della sicurezza. Roma in fiducia, che non ha più concesso nulla alla Samp nei venti minuti finali del match.

PERLA ELSHA – A chiudere il bel pomeriggio giallorosso la perla di El Shaarawy che con un pallonetto dalla distanza ha battuto Audero – fuori dai pali – siglando il tre a zero definitivo. Applausi di tutto l’Olimpico per il Faraone che ha siglato il suo terzo gol stagionale. Gol che a un minuto dalla fine diventeranno quattro, grazie alla doppietta messa a segno su tapin. Sampdoria poco aggressiva e spenta dai gol subiti, Roma in fiducia e parzialmente ritrovata. Parzialmente perché a due minuti dalla fine è arrivato il gol dell’ex Defrel, rete non quotata dai bookmakers di fede giallorossa. Ma una Roma passo dopo passo verso la guarigione: la vittoria contro la Sampdoria e la sconfitta per 4 a 1 dell’Inter è sicuramente una bella iniezione di fiducia per la squadra di Di Francesco.

CRONACA PARTITA (a cura di Francesco Iucca)

TABELLINO

Roma-Sampdoria 4-1
Marcatori
: 20′ Jesus, 60′ Schick, 72′, 93′ El Shaarawy, 89′ Defrel

Roma (4-2-3-1): Olsen; Florenzi, Manolas, Juan Jesus, Kolarov; Cristante, Nzonzi; El Shaarawy, Pellegrini (78′ Zaniolo), Kluivert (81′ Under); Schick (68′ Dzeko).
A disp.: Mirante, Fuzato, Marcano, Santon, Fazio, Coric.
All.: Eusebio Di Francesco.

Sampdoria (4-3-1-2): Audero; Bereszynski, Colley, Andersen, Murru; Praet (45′ Jankto), Vieira, Linetty (68′ Sala); Ramirez; Caprari (80′ Kownacki), Defrel.
A disp.
: Belec, Rafael, Tonelli, Rolando, Tavares, Saponara, Ekdal, Quagliarella.
All.: Marco Giampaolo.

Arbitro: Irrati.
Assistenti: Manganelli-Vuoto.
IV Uomo: Abbattista.
VAR: Rocchi.
AVAR: Passeri.

NOTE Ammoniti: 18′ Linetty, 40′ Florenzi

 

CRONACA PRE-PARTITA

Ore 14.40 – È stato consegnato a bordocampo un riconoscimento a Savorani, il preparatore dei portieri della Roma.

Ore 14.25 – Roma in campo per il riscaldamento.

Ore 14.19 – Sampdoria in campo per il riscaldamento.

Ore 14.12 – Entrano in campo i portieri di Roma e Sampdoria.

Ore 14.00 – Roma e Sampdoria sono arrivate allo stadio Olimpico.

0 Commenta qui

Inserisci qui il tuo commento

Recupera Password

accettazione privacy