Pellegrini: “Con la Var è pesante, non sai mai se puoi esultare”

Pellegrini: “Con la Var è pesante, non sai mai se puoi esultare”

Le parole del centrocampista giallorosso al termine del pareggio contro il Sassuolo

di Redazione, @forzaroma

Niente da fare per la Roma: i giallorossi pareggiano 1-1 l’ultima gara del girone di andata contro il Sassuolo. Al termine del match, il centrocampista romanista Lorenzo Pellegrini ha rilasciato alcune dichiarazioni.

PELLEGRINI A ROMA TV

Avevi promesso il gol nel prepartita, non è servito.
Non è sempre bello segnare se alla fine della partita non hai portato a casa i 3 punti. Non riesco ad essere contento per il mio gol, sono dispiaciuto. Dovevamo chiuderla, non ci siamo riusciti.

La Roma nella ripresa ha giocato meglio, poi è stata ripresa.
Sono d’accordo, loro si sono chiusi bene dietro e ripartivano. Ci hanno creato qualche difficoltà, ma dal campo sembrava una partita da portare a casa. Siamo dispiaciuti.

Il gol è arrivato attraverso gli inserimenti. Che momento state vivendo come squadra? Sereno? Sotto controllo? È un aspetto mentale o tattico?
All’inizio avevo una sensazione positiva, sembravamo carichi e volevamo rifarci del risultato di Torino. Quando i risultati non arrivano è normale ci sia qualcosa da migliorare e allenare, noi dobbiamo pensare ad allenarci e lavorare sul campo per arrivare la domenica a stare bene. Ora siamo tutti dispiaciuti per queste due partite che ci hanno portato un punto. Dobbiamo ripartire già dalla prossima, con l’Atalanta è la partita più importante che abbiamo.

La squadra non gioca più in verticale con pochi passaggi, adesso vedo una manovra più orizzontale. È questo il problema della Roma? Che non si prende la responsabilità del passaggio filtrante?
Oggi avevamo preparato la partita sapendo che si chiudevano centralmente per poi ripartire sull’esterno. Sapevamo sarebbe stato difficile trovare una palla tra le linee in zona centrale, oggi era preparata così. C’era da fare qualcosina in più e dovremo farla, così non basta.

Come avete vissuto le decisioni arbitrali?
Sul gol di Edin ero in campo ed ero sicuro fosse buono, quando è stato annullato ero convinto lo dessero buono, dal campo sembrava posizione regolare. Ora lo vedo e sembra esserci. Quello di Florenzi mi sembrava fuorigioco e invece non lo era. Con questa Var non sai mai se puoi esultare o no, da questo punto di vista è pesante perché abbiamo esultato tutti e poi ti dicono che non è gol e il dispiacere è triplo.

PELLEGRINI A SKY SPORT

Cosa è mancato?
Abbiamo fatto una buona partita come il Sassuolo, che è stato bravo a chiudersi e ripartire. Hanno fatto un’ottima partita e ci hanno messo in difficoltà. Dopo il pareggio non siamo riusciti a segnare il gol vittoria.

Avete perso qualcosa in brillantezza e fiducia dopo il ko con la Juve?
Non credo, la squadra aveva tanta voglia di vincere e lo sentivamo negli spogliatoi. E’ un momento così, non dobbiamo pensarci troppo ma dobbiamo tornare ad allenarci per la partita con l’Atalanta.

Il gol è arrivato con l’inserimento di un centrocampista.
Ce lo chiede il mister e mi piace molto farlo, ci capiamo bene. E’ stato un gol amaro perché non abbiamo vinto. Siamo molto dispiaciuti.

L’obiettivo per ripartire?
Dobbiamo porci dei piccoli obiettivi, preparare al meglio partita per partita e vincere ogni domenica senza pensare alle altre. Siamo indietro e dobbiamo recuperare.

PELLEGRINI IN ZONA MISTA

Adesso la Roma a cosa punta?
A migliorarsi, a preparare partita per partita senza pensare ad altro. Se si vincono tutte le partite da qui alla fine qualcosa di buono ottieni. Dobbiamo pensare a questo, preparare le partite settimana per settimana e cercare di vincerle tutte.

Cosa è mancato oggi?
Il Sassuolo ha fatto un’ottima partita, quella che ci aspettavamo. Ci hanno messo spesso e volentieri in difficoltà, è stato un loro merito quello di aver pareggiato. Dobbiamo migliorare in qualcosina, essere più determinati tutti quanti e non solo in zona gol. È facile dare la colpa agli attaccanti perché non si segna, ma parte tutto da dietro. Dobbiamo metterci tranquilli a lavorare e preparare al meglio la partita con l’Atalanta.

Il problema è solo la determinazione o c’è da cambiare qualcosa tatticamente?
Non penso, questo poi è una cosa che noi giocatori non decidiamo. Non è una domanda a cui posso darti una risposta, noi cerchiamo di fare al meglio ciò che ci viene chiesto, è una domanda da fare a qualcun altro.

Nel primo tempo la Roma faceva fatica, poi il tuo gol è servita a sbloccarla. Poi stavate giocando meglio, cosa è successo? È episodico?
Il calcio si sa che è fatto di episodi, magari il colpo di testa di Missiroli non entra e finisce 2 o 3 a zero. Il secondo tempo stava andando meglio, c’era la sensazione di poterla vincere, avevamo la voglia di vincere e si sentiva nello spogliatoio e negli allenamenti.

0 Commenta qui

Inserisci qui il tuo commento

Recupera Password

accettazione privacy

// inizio configurazione per forzaRoma // fine configurazione per forzaRoma