Marca-sì, lo spagnolo ad un passo dalla Roma. Stop Under, lontano il rinnovo di Florenzi

Marca-sì, lo spagnolo ad un passo dalla Roma. Stop Under, lontano il rinnovo di Florenzi

Oltre a Coric, è vicino anche il difensore Marcano: offerto un triennale a due milioni, arriverebbe a parametro zero. A Trigoria torna a lavorare a parte Karsdorp, col Sassuolo arbitra Abbattista

di Marco Prestisimone, @M_Prestisimone

La Roma batte un altro colpo. Dopo Coric, dato ormai ad un passo, è in arrivo a Trigoria un nuovo acquisto: si tratta di Ivan Marcano, difensore del Porto in scadenza con i lusitani e che arriverebbe a parametro zero. Sul fronte rinnovo di Florenzi è ancora tutto fermo: la trattativa è ancora da cominciare, ma la Roma non lascerà che vada a scadenza.
Dopo l’allenamento del mattino a Trigoria, alcuni calciatori hanno scelto di passare il pomeriggio agli Internazionali di tennis, mentre Di Francesco ha fatto visita all’Ospedale Pediatrico Bambin Gesù insieme al tecnico della Lazio Inzaghi ed il presidente del Coni Malagò.

MARCASÌ – Sarà Ivan Marcano uno dei primi acquisti della sessione estiva di Monchi. Il difensore spagnolo del Porto, classe 1987, in stagione ha giocato 46 partite e segnato sette gol, di cui uno in Champions. È in scadenza di contratto, motivo per il quale la Roma non sta trattando con i portoghesi ma solo con l’entourage del giocatore. Offerto un triennale a due milioni più premi, a giorni è attesa una risposta ma da Trigoria filtra ottimismo.
Tanti nomi anche per il ruolo di jolly offensivo. Da Chiesa a Talisca, fino a Kluivert e Ziyech: la caccia di Monchi è partita. Intanto Balotelli prende tempo: “Non so ancora cosa farò l’anno prossimo”, ha detto al canale Youtube del Nizza. Come lui anche Torreira (“non so dove sarà il mio futuro, ma in Italia sto bene”) e Politano (“futuro alla Roma? Ora penso ad affrontarla”).
Capitolo Florenzi: ancora nessun incontro tra le parti, la trattativa è ancora ferma. La società però non vuole arrivare a scadenza: se non sarà rinnovo, sarà addio. Inter e Juventus alla finestra.

BASSA PRESSIONE – Pomeriggio diverso per Eusebio Di Francesco, Simone Inzaghi e Giovanni Malagò: i tre hanno fatto visita ai reparti dell’Ospedale Pediatrico Bambin Gesù. Misura della pressione per tutti, col numero uno del Coni che ha scherzato col tecnico della Roma, già aritmeticamente in Champions: “Tu dovresti avercela più bassa”. Stessi valori invece per i due allenatori: “È così perché non mollo mai”, le parole di Di Francesco.
Dopo il giro all’interno della struttura e le foto con i bambini, sfida a biliardino per i tre e la presidente del Bambin Gesù Mariella Enoc.
Relax per Schick ed El Shaarawy, che erano sul centrale del Foro Italico per gli ottavi di finale tra Nadal e Shapovalov.

STOP UNDER – A Trigoria si continua a lavorare in vista dell’ultima sfida della stagione contro il Sassuolo di Iachini, che ha già raggiunto la salvezza. Al centro sportivo “Fulvio Bernardini” Karsdorp è tornato a svolgere un lavoro individuale (programmato). Ancora out Peres e Defrel.
Brutte notizie da Under: il turco ha preso una botta al costato (che ha costretto anche ad annullare l’evento di presentazione della maglia in via del Corso): verrà valutato nelle prossime ore, ma la trasferta di Reggio Emilia è in dubbio.
Consueto scambio di battute tra Manolas e Nainggolan, protagonisti del ‘Face to Face’. “Piango ogni dieci anni, ma dopo la vittoria contro il Barça non ho resistito”, ha detto il greco.
Intanto la Roma ha approvato l’aumento di capitale fino a 115 milioni.
Designato l’arbitro per l’ultima col Sassuolo: sarà Abbattista, alla prima direzione con entrambe le squadre.
Ha annunciato l’addio alla Juventus Gianluigi Buffon, che però non ha chiuso alla possibilità di un’altra sfida, ancora in campo.

0 Commenta qui

Inserisci qui il tuo commento

Recupera Password

accettazione privacy

// inizio configurazione per forzaRoma // fine configurazione per forzaRoma