La Roma reagisce: 3 a 2 al Genoa tra fischi e contestazione – FOTO

La Roma reagisce: 3 a 2 al Genoa tra fischi e contestazione – FOTO

La squadra vince per il rotto della cuffia e solo grazie alle giocate dei singoli. Una boccata d’ossigeno per Di Francesco, almeno fino alla Juventus

di Jacopo Aliprandi, @JacopoAliprandi

La squadra si salva e vince per il rotto della cuffia. Tra la contestazione dell’Olimpico finisce 3 a 2 per i giallorossi, ma la squadra è tutt’altro che guarita. Avanti con la forza dei singoli, il gioco di squadra è un ricordo sbiadito della scorsa stagione. Di Francesco tira un respiro di sollievo, una boccata di ossigeno almeno fino alla sfida contro la Juventus.

CONTESTAZIONE – Clima surreale all’Olimpico. Il silenzio assordante della Sud all’ingresso dei giocatori in campo è stato rotto solamente dai fischi del settore per Di Francesco e i suoi. La contestazione dei tifosi romanisti è durata dieci lunghissimi minuti, tra fischi, cori e striscioni. “Vi svegliate?”, “Meritiamo rispetto”. I cori contro Pallotta e la dirigenza sono stati interrotti solamente dal gol del Genoa, al diciassettesimo minuto. La rete rispecchia esattamente il momento della Roma e tutte le sue paure. Tiro debole non bloccato da Olsen, e pallone prima sotto le gambe del portiere giallorosso, poi in porta.

FAZIO, GOL E FISCHI – Il 3-4-3 disegnato da Di Francesco per questa gara ha regalato tanti buchi per le incursioni dei velocisti rossoblù. A pareggiare il match ci ha pensato Federico Fazio, fischiato dai tifosi dopo il gol. Carambola in area dopo un calcio d’angolo, e destro vincente dell’argentino. Il pareggio è durato solamente due minuti, poi l’ennesima dormita difensiva su calcio d’angolo.

ERRORI E ORRORI – Ancora una volta un gol da palla ferma. Tutti a guardare un pallone che prima è stato colpito di testa da Sandro, poi spinto in porta da Hiljemark, lasciato completamente solo da Florenzi. Difesa giallorossa allo sbaraglio, ma anche quella genoana. Allo scadere del primo tempo è arrivata nuovamente la parità con Kluivert, al primo gol in Serie A. Un pareggio però che non ha salvato i giallorossi dalla bordata di fischi da parte dell’Olimpico per una squadra in confusione e spinta solo dalle giovate individuali.

CRISTANTGOL – Secondo tempo con lo stesso canovaccio del primo. Under si è riproposto in versione ‘i nuovi mostri’, sbagliando un gol sotto porta in versione Roma-Inter, poi ancora una volta il Var ha salvato la Roma e Di Francesco annullando il gol del 3 a 2 per il fuorigioco di Piatek. Il calcio è talmente strano che alla fine è stata la Roma a portarsi in vantaggio con un destro rasoterra di Cristante dal limite dell’area di rigore che ha battuto Radu, facendo esultare per la prima volta i 30mila dell’Olimpico.

SOPRAVVIVENZA – La forza della disperazione – un tiro sballato di Pandev a un minuto dalla fine – ha spinto la Roma alla vittoria e a tre punti fondamentali per il discorso Champions. Una boccata d’ossigeno per Eusebio Di Francesco, almeno fino alla gara del 22 dicembre contro la Juventus. Ma la Roma è tutt’altro che guarita, spinta solamente – nel bene e nel male – dalle giocate dei singoli. Bene Kluivert e Cristante, male Olsen, Under e Florenzi. La Roma sopravvive, tra contestazioni, errori e orrori.

 TABELLINO 

Roma-Genoa 3-2
Marcatori:
17′ Piatek, 31′ Fazio, 33′ Hiljemark, 45′ Kluivert, 60′ Cristante

Roma (3-4-3): Olsen; Manolas, Fazio, Jesus; Florenzi, Cristante, Nzonzi, Kolarov; Under (76′ Santon), Zaniolo, Kluivert (80′ Schick).
A disp.: Fuzato, Mirante, Karsdorp, Marcano, De Rossi, Coric, Pastore, Marcucci, Perotti.
All.: Di Francesco

Genoa (3-5-2): Radu; Biraschi, Romero, Zukanovic (60′ Pereira); Romulo (68′ Pandev), Hiljemark, Sandro (65′ Rolon), Bessa, Lazovic; Piatek, Kouamé.
A disp.: Marchetti, Spolli, Lisandro Lopez, Russo, Dalmonte, Favilli, Omeonga, Veloso, Medeiros.
All.: Prandelli

Arbitro: Di Bello
Assistente 1: Di Vuolo
Assistente 2: Tasso
Var: Chiffi
AVar: Mondin

Marcatori: 17′ Piatek. 
Ammoniti:
14′ Zukanovic.

CRONACA PREPARTITA

Ore 19.51 – Roma e Genoa sono entrate in campo per il riscaldamento.

Ore 19.44 – I portieri della Roma in campo per il riscaldamento

Ore 19.30 – Annunciato l’11 titolare, c’è Zaniolo in attacco

0 Commenta qui

Inserisci qui il tuo commento

Recupera Password

accettazione privacy