La Roma ci ricasca dopo la sosta: 1-0 a Udine e nuovo flop – FOTO

La Roma ci ricasca dopo la sosta: 1-0 a Udine e nuovo flop – FOTO

È sempre la solita storia. Un passo avanti, poi tre indietro. Manca la personalità e gli attributi nelle partite più fisiche, dove la sola qualità dei singoli non basta

di Jacopo Aliprandi, @JacopoAliprandi

UDINE – Il pensiero dei tifosi romanisti a fine partita: “Ma come hanno fatto a perdere contro una squadra del genere?”. La spiegazione è sempre la stessa: il peggior avversario della Roma, è la Roma stessa. Perché un’Udinese senza un briciolo di gioco e di idee è riuscita a segnare e a sfruttare le ripartenze contro una giallorossa addormentata e priva di personalità. Un passo avanti – contro la Samp – poi tre passi indietro. È sempre la solita – brutta – storia.

INUTILE CONTROLLO – Tanto possesso palla, ma poche occasioni nitide da gol. La Roma nel primo tempo è riuscita a impadronirsi del campo, con un 70% del possesso palla, senza però riuscire a sfondare tra le linee friulane. Udinese del neo tecnico Nicola ben messa in campo: forza, fisicità e impegno a contrastare le avanzate giallorosse, sempre troppo lente però per impensierire la retroguardia bianconera. L’occasione più importante dei primi quarantacinque minuti è stata di Schick, con un colpo di testa in area di rigore ben spinto ma troppo centrale per mettere in difficoltà Musso.

DORMITA DIFENSIVA – Inizio di secondo tempo disastroso per una Roma che invece di accelerare ha continuato a “giochicchiare”, aspettando un gol che alla fine è arrivato, ma per gli avversari. Difesa completamente addormentata: prima Santon, poi Jesus lasciando passare De Paul che a tu per tu con Mirante (infortunato Olsen) non ha sbagliato.

NZONZI E VAR – Roma sprecona, come al solito. E se nel primo tempo Schick non era riuscito a trovare il gol, nella ripresa Nzonzi tutto solo in area di rigore ha spedito il pallone di testa al lato della porta bianconera. Dopo la Sampdoria, anche contro l’Udinese Di Francesco e Monchi hanno ringraziato la Var per aver annullato giustamente un gol all’Udinese – su ennesima dormita difensiva – per il fallo di mano di Pussetto. Il tecnico giallorosso ha provato a correre ai ripari sostituendo Kluivert e Schick – impalpabili in attacco – con Under e Dzeko, l’ultimo a mollare. Passi indietro sia per il ceco, sia per l’olandese: poco incisivi, giocate e movimenti sbagliati che hanno solamente reso più semplice il lavoro ai difensori friulani.

SEMPRE LA STESSA STORIA – Poca cattiveria e anche poche idee. La Roma crolla per l’ennesima volta. Il solo Lorenzo Pellegrini – uscito nei dieci minuti finali per un problema al flessore – non è bastato. Il trequartista è stato l’unico a mostrare un po’ di personalità in una squadra fiacca e sempre alla ricerca di uno spunto da un singolo. Spunto che non è mai arrivato. Ma è sempre la solita – brutta – storia: dopo il passo avanti contro la Samp, ecco tre passi indietro contro una squadra inferiore. Manca un’identità di gioco, mancano soprattutto gli attributi nelle partite più fisiche, dove la sola qualità dei singoli non basta.

CRONACA PARTITA (a cura di Valerio Salviani)

TABELLINO

Udinese-Roma 1-0
Marcatori:
54′ De Paul

Udinese (3-5-2): Musso; Ekong, Nuytinck, Samir (70′ Pezzella); ter Avest, Fofana, Behrami (79′ Machis), Mandragora, Larsen; De Paul; Pussetto (93′ D’Alessandro).
A disp.: Scuffet, Nicolas, Opoku, Vizeu, Micin, Lasagna, Pontisso, Coulibaly.
All.: Nicola

AS Roma (4-2-3-1): Mirante; Santon, Fazio, Juan Jesus, Kolarov; Nzonzi, Cristante; Kluivert (63′ Under), Lo. Pellegrini (70′ Zaniolo), El Shaarawy; Schick (71′ Dzeko).
A disp.: Fuzato, Karsdorp, Lu. Pellegrini, Florenzi, Marcano, Coric.
All.: Di Francesco

Arbitro: Fabbri
Assistenti: Valeriani e Del Giovane
IV Uomo: Pezzuto
Var: Guida
AVar: Carbone

NOTE Ammoniti: De Paul

CRONACA PREPARTITA 

Ore 14.25 – In campo anche tutta la Roma. Poco più di 30′ al fischio d’inizio.

Ore 14.15 – In campo i portieri della Roma, guidati da Mirante: oggi il suo esordio in giallorosso.

Ore 13.45 – La squadra è arrivata allo stadio. Tra poco in campo per il riscaldamento.

Ore 13.20 – La Roma è partita dall’hotel per raggiungere la Dacia Arena.

0 Commenta qui

Inserisci qui il tuo commento

Recupera Password

accettazione privacy