Inter, Spalletti: “Nainggolan paga le pene di essere trasparente, senza cover”

Inter, Spalletti: “Nainggolan paga le pene di essere trasparente, senza cover”

Il tecnico nerazzurro in conferenza stampa: “È facile da descrivere, è come lo vedi. Quando lo guardi non rischi di essere ingannato”. Sulla prossima stagione: “Vogliamo stare in scia alle più forti”

di Redazione, @forzaroma

Prima conferenza stampa per Luciano Spalletti, che dopo le presentazioni di alcuni nuovi acquisti è intervenuto al Suning Training Centre per condividere sensazioni e ambizioni in vista della prossima stagione. Tra gli argomenti toccati anche Radja Nainggolan, uno dei trasferimenti più chiacchierati dell’estate: “È facile da descrivere, l’avete visto, è trasparente, come lo vedi. Quando lo guardi non rischi di essere ingannato, ti descrive perfettamente quello che è e paga le pene di essere uno senza cover. Ha fatto bene ovunque ha giocato, ha fatto vedere di che pasta è fatto, di quelle buone, e sono convinto che lui ha voglia di far vedere agli interisti il marchio Nainggolan. L’intervista di Sabatini devo leggerla bene, secondo me da lui c’è molto da imparare, ci ho avuto a che fare, è un personaggio importante, che sa di calcio, ogni volta che ha fatto vedere interesse per un calciatore poi ha trovato molti estimatori perché Sabatini è un riferimento anche per i suoi colleghi. Mi è dispiaciuto sia andato via, ci siamo sentiti piu’ volte perché ormai siamo amici e mi è sembrato di leggere nei titoli che ho qualche complesso. Lui di complessi se ne intende bene, se però si intende non passare sopra quello che non ci va bene, allora sono complessato anche io”.

OCCHIALI IN CANTIERE

Design e produzione di occhiali vista e sole. Vediamoci da Occhiali in Cantiere: Capena, Colleferro e Frosinone. Occhialincantiere.it – Contenuto sponsorizzato

Poi sui nuovi e gli obiettivi in campionato: “Si sono presentati tutti molto bene, entusiasti di vestire questa maglia, è il concetto di appartenenza di cui abbiamo parlato tante volte. C’è una presa di considerazione da fare, un’attenzione da portare verso quei calciatori che hanno piacere a venire a giocare nell’Inter. Magari qualcuno poteva avere dubbi ma tramite il lavoro dello staff ora c’è un’appeal differente per quanto riguarda venire a giocare nell’Inter. Campionato? Non mi domando se potremo far bene ma perché non dovremmo far bene. Dovremo essere nella scia delle più forti dentro tutti gli obiettivi e lo faremo perché la società sta lavorando bene per avere una rosa di 20 giocatori forti per poterli cambiare e vincere tutte le partite”.

 

0 Commenta qui

Inserisci qui il tuo commento

Recupera Password

accettazione privacy