Gasparri: “Lo stadio della Roma non si farà, così ci libereremo anche di Pallotta”

Gasparri: “Lo stadio della Roma non si farà, così ci libereremo anche di Pallotta”

Il senatore di Forza Italia: “La città non è pronta per un impianto del genere, meglio archiviare l’argomento. Roma-Napoli? Spero che i toni siano tranquilli”

di Redazione, @forzaroma

Roma-Napoli alle 15.00? Sull’ordine pubblico ci sono sempre tante tesi, io sono per il vigilare sempre e comunque. È chiaro che in notturna ci sono più problemi, ma spero che domenica i toni siano tranquilli“, parola di Maurizio Gasparri. Il senatore di Forza Italia, noto tifoso romanista, è intervenuto ai microfoni di Radio Crc per parlare della sfida di domenica prossima, ma anche del futuro stadio di Tor di Valle. Ecco il resto delle sue dichiarazioni:

Da tifoso romanista ho sempre ricordato folklore per questa sfida, poi ci sono stati dei risvolti violenti tra le due tifoserie, senza una ragione specifica. Il Derby del Sud prima era un appuntamento di tutto rispetto e assolutamente gioioso. La partita di domenica sarà svuotata di significato, con la sola Roma impegnata realmente in un obiettivo in campionato. Ancelotti poi è un personaggio caro al pubblico di Roma, protagonista di uno Scudetto ed è stato un simbolo di quella squadra. Non vedo ragioni per cui il match di domenica debba rappresentare un rischio. Lo stadio a Roma? Un’opera del genere richiede grande sforzo e amministrazioni capaci ed energiche. Adesso la città non mi sembra pronta per una cosa del genere, è meglio archiviare l’argomento, tanto non si farà, così ci liberiamo anche di Pallotta che sembra avere interesse solo in questo impianto“.

0 Commenta qui

Inserisci qui il tuo commento

Recupera Password

accettazione privacy