Garcia e Strootman, tempi duri al Marsiglia: “Zero gioco e trattamenti di favore”

Garcia e Strootman, tempi duri al Marsiglia: “Zero gioco e trattamenti di favore”

Gli ex romanisti sono al centro delle critiche dei media e dallo spogliatoio filtra il malcontento per i privilegi riservati ad alcuni giocatori

di Mirko Porcari, @MirkoPorcari

L’Olympique Marsiglia non vince più e per Rudi Garcia sono cominciati tempi durissimi. “La squadra non ha un gioco e nonostante le riunioni sempre più costanti tra i senatori della squadra, c’è malcontento nello spogliatoio”. L’emittente «Rmc» svela i retroscena di una crisi che sta compromettendo la stagione della squadra, tra lacune sul piano tattico (“Non c’è un’identità, il tecnico ha provato diversi moduli, passando dal 3-5-2 al 4-2-3-1, per finire con il 4-3-3”) e una tensione crescente tra giocatori e staff tecnico.
“Qualche giocatore, per via della sua importanza, ha un trattamento di favore. Ma questa cosa ha cominciato a creare dei malumori”. Le voci che filtrano dallo spogliatoio rimarcano una disparità che sembra privilegiare alcuni calciatori, in particolare Strootman e l’ex milanista Rami: “L’olandese ha il posto da titolare pur avendo offerto delle prestazioni deludenti. Nonostante Garcia avesse assicurato agli altri centrocampisti una rotazione equa, non lo ha mai messo in pratica. E anche il suo salario, come quello di Payet, rappresenta un problema”.

0 Commenta qui

Inserisci qui il tuo commento

Recupera Password

accettazione privacy