Entella, Icardi: “Tifo Roma da sempre, che sogno sfidarla. E guai a chi chiederà la maglia a De Rossi”

Entella, Icardi: “Tifo Roma da sempre, che sogno sfidarla. E guai a chi chiederà la maglia a De Rossi”

Il centrocampista della squadra di C che incontrerà i giallorossi in Coppa Italia: “Mio papà è abbonato da 30 anni in Sud e spesso va anche in trasferta. Ai miei amici dico di tifare per la Roma”

di Redazione, @forzaroma

L’impresa in Coppa Italia l’ha fatta l’Entella. Sarà la squadra che milita in Serie C ad affrontare la Roma agli ottavi di finale. Sfida dal sapore particolare per il mattatore della serata di Marassi, Simone Icardi“A casa sono tutti romanisti. Papà poi è abbonato in Curva Sud da 30 anni e spesso va anche in trasferta – ha raccontato a gianlucadimarzio.com -. Quando la scorsa stagione ha saputo che sarei venuto a giocare nell’Entella, vista la maglia biancoceleste, mi chiese: ‘Ma perché proprio quei colori?’. Lo tranquillizzai dicendo che erano i colori dell’Argentina. Alcuni miei amici mi hanno scritto per chiedermi se dovranno tifare Roma o Entella. ‘Tifa la Roma’, rispondo io. La fede è quella, al di là che io giochi per l’Entella. Andavo a fare il raccattapalle, non trovo le parole per raccontare ciò che provo pensando di scendere in campo di fronte a quei giocatori per cui tifo e che mi fanno emozionare”.
In particolar modo Daniele De Rossi: “Gli chiederò la maglietta a fine partita. I compagni di spogliatoio li ho già avvisati e ho messo le mani avanti: guai a chi gliela chiede!”. Incontrerà anche un vecchio compagno come Lorenzo Pellegrini, con cui condivise il percorso nelle giovanili fino agli Allievi: “Abbiamo giocato insieme dai 10 anni in poi più a meno. L’ho sentito quando è passato dal Sassuolo alla Roma per fargli i complimenti. Non ci sentiamo spesso però lo considero un amico e sarà bello ritrovarlo”.
Purtroppo per Simone l’avventura alla Roma si concluse anzitempo ma per una scelta personale“Non trovavo molto spazio così decisi di andare a giocare e a divertirmi. Vedevo i sacrifici dei miei che ogni giorno mi portavano su e giù da Trigoria e allora ho pensato che fosse la soluzione migliore per tutti”. 

0 Commenta qui

Inserisci qui il tuo commento

Recupera Password

accettazione privacy