Entella, Icardi: “Sono romanista dentro, ma se dovessi segnare esulterò”

Entella, Icardi: “Sono romanista dentro, ma se dovessi segnare esulterò”

Le parole del centrocampista: “Il mio sogno è di tornare un giorno a Roma”

di Redazione, @forzaroma

Roma-Entella sarà una grande occasione. Per i giallorossi, per guadagnarsi l’accesso ai quarti di finale e cercare la rincorsa alla Coppa Italia “sacrificata” negli ultimi anni, ma anche per Simone Icardi, centrocampista dell’Entella romano e romanista: “Ho giocato 7 anni nella Roma, ho legato molto con Lorenzo Pellegrini, ci sentiamo al telefono a volte – ha detto a Centro Suono Sport -. L’allenatore più bravo per me è stato Vincenzo Montella, eravamo tra l’altro un gruppo fortissimo. A malincuore sono andato via, io sono romanista dentro ma volevo giocare di più, quindi ho parlato con Bruno Conti e lui ha deciso per il prestito, anche se all’inizio non era d’accordo. Contro il Genoa è stata una grandissima partita perché siamo scesi senza pressione in campo, così come faremo lunedì contro la Roma. Se segno? Esulto, sono un giocatore dell’Entella. Il mio sogno però è di tornare un giorno nella Capitale”.

0 Commenta qui

Inserisci qui il tuo commento

Recupera Password

accettazione privacy