DiFra lancia Schick e avverte: “Domani conta più del Real”. Il ceco: “Ora dimostro chi sono”

DiFra lancia Schick e avverte: “Domani conta più del Real”. Il ceco: “Ora dimostro chi sono”

Domani l’anticipo contro l’Udinese: mancherà Manolas oltre a De Rossi, Pastore e Perotti. Intanto perde la Roma Primavera al Tre Fontane e Bouah lascia il campo per una rottura del legamento crociato anteriore del ginocchio destro

di Marco Prestisimone, @M_Prestisimone

La Roma va a Udine per scacciare la maledizione della partita dopo la sosta. Contro il Chievo arrivò un pareggio, contro la Spal addirittura la sconfitta. Di Francesco lo sa e per questo carica i suoi in vista della sfida contro la squadra del neo tecnico Nicola: “Vale più di quella contro il Real Madrid e contro l’Inter, fondamentale approcciare bene”, ha detto in conferenza stampa. Contro i bianconeri mancherà Manolas (“Cercheremo di recuperarlo per la Champions”) oltre a De Rossi e Perotti: “In passato abbiamo avuto fretta con gli infortuni, non voglio mettere in campo giocatori non in condizione”, ha precisato Di Francesco. Recuperato Santon dopo la febbre, ok anche Kolarov.

SCHICK “Gioca lui domani”. La notizia della giornata la dà direttamente Di Francesco: “Quando è rientrato dalla nazionale la prima cosa che gli ho detto è che aveva fatto un gol normale, i gol importanti sono altri. Ma gli fa bene e deve trovare continuità”. Prevista quindi staffetta con Edin Dzeko, che si scalda invece per martedì contro il Real Madrid. E lo stesso Schick avverte che questo sia il momento giusto per sbocciare dopo quasi un anno e mezzo negativo: “Voglio restare qui e dimostrare chi sono”, ha detto il ceco a SN Tv. Chi sarà contento di vederlo titolare domani è il suo commissario tecnico Jarolim: “Deve giocare di più perché è un grande giocatore”.

UDINE – Dopo la rifinitura e la conferenza stampa di Di Francesco, la squadra è partita da Fiumicino per Trieste, per poi spostarsi in pullman a Udine, dove è arrivata nel pomeriggio. Ad attenderla domani in campo ci saranno con ogni probabilità la pioggia e il nuovo allenatore Davide Nicola: “Abbiamo lavorato su alcuni concetti in questi allenamenti – ha detto in conferenza stampa -. Domani chiederò ai ragazzi di non pensare al risultato ma di riproporre quello su cui ci siamo allenati in campo”. Non ci sarà Barak, che non è stato neanche convocato.

ALTRE – Brutte notizie per la Primavera: la sconfitta con la Fiorentina (2-1 al Tre Fontane) costa ai ragazzi di De Rossi la testa della classifica. Decisivo un pessimo primo tempo, nel quale i giallorossi vanno sotto di due gol. Non basta il gol di Celar su rigore nel finale. E si fa male Bouah: il terzino giallorosso è uscito nel primo tempo per un trauma distorsivo al ginocchio destro, salvo poi rivelarsi una rottura del legamento crociato anteriore. L’atleta verrà operato nei prossimi giorni. De Rossi sbotta: “La reazione nel secondo tempo? Non mi interessa. Il primo tempo è da squadra mediocre, è stata una partita senza senso. Così non va bene”.
Fronte mercato, Mourinho continua a corteggiare Pellegrini e potrebbe presentare un’offerta già a gennaio per portarlo a Manchester. In difesa piace Rodrigo Caio, che rinvia ogni discorso: “Ora penso ad aiutare i miei compagni, poi rifletterò sul futuro”.
Nuovo arrivo in casa Totti: è il Suv della Lamborghini, che lo storico capitano giallorosso ha ritirato stamattina davanti ad un contentissimo Cristian.

0 Commenta qui

Inserisci qui il tuo commento

Recupera Password

accettazione privacy