Maradona jr: “I fuoriclasse come Totti non si discutono, si amano. Strootman assenza pesante”

Maradona jr: “I fuoriclasse come Totti non si discutono, si amano. Strootman assenza pesante”

Il figlio del Pibe de Oro: “Alla Roma per domani avrei tolto proprio il centrocampista olandese, è importantissimo. Francesco manca a questo calcio”

Sale l’attesa per il primo vero scontro ad alta quota di questa stagione, tra la seconda e la terza in classifica dello scorso anno. Roma e Napoli domani sera conosceranno molto del loro campionato: a proposito del match dell’Olimpico e degli obiettivi della squadra azzurra ha parlato Diego Armando Maradona jr, intervenuto ai microfoni di TMW Radio: “Il Napoli è bello e vincente, ma rispetto d’obbligo verso la Juventus. L’infortunio di Milik ha rallentato il processo, poteva dare respiro a Mertens e Insigne ma a centrocampo il Napoli quest’anno è bello e continuo. Può giocarsi le sua chances fino alla fine se ragiona partita dopo partita. Deve restare con i piedi per terra. Il Maradona di questo Napoli? Il mister è una chiave importante, anche se è stato accolto con scetticismo. Dico però Insigne, è napoletano e tifoso, è sempre stato con questa maglia. Gli auguro che un giorno venga ritirata la maglia numero 24″.

Chi toglieresti alla Roma?
Difficile, io mi accontento di quello che il fato ha tolto. Strootman è importantissimo, sarà un’assenza pesante.

Di quel Napoli scudettato chi daresti a questo Napoli?
Alemao, è stato importantissimo per la crescita di quella squadra anche in Europa.

Tra Totti e tuo padre c’è sempre stata una grande stima reciproca.
I fuoriclasse non si discutono, si amano. A prescindere dai colori durante la carriera, si può essere di una fede o dell’altra, ma Totti è stato un grandissimo fuoriclasse del nostro calcio e manca.

Grande attesa per domani.
Io e Giuseppe Falcao domani vedremo la partita fianco a fianco con una telecamera puntata per tutti e 90 i minuti. Voglio mandare un messaggio distensivo, a prescindere dagli scherzi rimane conunque uno sport e deve avere la lealtà e i valori del calcio. Che Roma-Napoli possa essere uno spettacolo come lo era 30 anni fa.

0 commenti

Commenta per primo!

Inserisci qui il tuo commento

Recupera Password

accettazione privacy