Di Francesco si gode Kluivert e la rosa profonda. Adieu Gonalons: il francese va al Siviglia

Di Francesco si gode Kluivert e la rosa profonda. Adieu Gonalons: il francese va al Siviglia

Pochi minuti in campo e l’olandese classe 1999 è già nei cuori dei tifosi giallorossi: ora il tecnico può esultare per i tanti cambi a disposizione. L’ex Lione si accasa in Spagna in prestito secco. De Rossi, polemica per la fascia

di Melania Giovannetti, @MelaniaGvn

Buona la prima. Dopo tre mesi di stop, il campionato è finalmente cominciato e la Roma non poteva partire meglio. Tre punti sul campo del Torino grazie ad una vera e propria prodezza alla van Basten di Edin Dzeko (“Uno dei tre più belli della mia carriera”, parola del Cigno di Sarajevo, convocato dalla sua Bosnia per le gare di Nations League contro Irlanda del Nord e Austria), prodezza propiziata da un talento ormai pronto a sbocciare: Justin Kluivert.

KLUIVERT E LA ROSA PROFONDA – Entrato in campo nel finale al posto di Under, l’ex Ajax ha letteralmente cambiato la gara con le sue giocate. Anche i numeri parlano già per lui: grazie all’assist per Dzeko, Justin è il primo straniero classe 1999 a fornire un passaggio decisivo in Serie A. La Kluivert-mania è pronta a scoppiare. È vero, la prestazione generale della squadra non è stata delle migliori, ma, oltre all’ingresso dell’olandese, la panchina profonda si è rivelata essenziale. Erano 127 i milioni in panchina ieri pomeriggio allo Stadio Olimpico Grande Torino, e ben 90 (Cristante, Kluivert e Schick) sono entrati in campo con un unico obiettivo: sbloccare lo 0 a 0 su cui si era incanalato il match. Il risultato è sotto gli occhi di tutti: ora Di Francesco può godersi la sua rosa profonda. Archiviata la sfida coi granata, già domani pomeriggio la Roma si ritroverà a Trigoria per cominciare a preparare la gara contro l’Atalanta di lunedì prossimo.

ADIEU MAXIME – Gonalons saluta Roma e si accasa a Siviglia. Dopo il volo di ieri e le visite mediche di questa mattina, nel pomeriggio il centrocampista francese è diventato ufficialmente un nuovo calciatore del club spagnolo, dove approda in prestito secco fino a giugno 2019 dopo un anno pieno di ombre nella Capitale. “Sono pronto per cominciare a giocare con il Siviglia e ottenere grandi risultatiha dichiarato il centrocampista francese nella conferenza stampa di presentazioneÈ stata una stagione difficile in Serie A, ma il finale è stato positivo. Nzonzi? Abbiamo uno stile simile e giochiamo nella stessa posizione, anche se lo facciamo in modo diverso. Nzonzi ha fatto un ottimo lavoro a Siviglia e voglio dimostrare di poterlo fare anche io”. Nota di colore proprio sul neo-giallorosso: grazie al suo trasferimento alla Roma, ben 66.600 euro sono entrati nelle casse del CA Lisieux, piccolo club dove Nzonzi ha giocato a 14 anni per una stagione. La squadra della Normandia ha mantenuto la percentuale dello 0,5% sulle rivendite del giocatore e nel corso degli anni è riuscito a guadagnare 108mila euro. Chiosa con “polemica”: ieri De Rossi non ha rispettato l’obbligo della Lega di indossare la fascia di capitano uguale per tutti. C’è chi ha parlato di possibile multa, che per ora non dovrebbe arrivare. Ma chissà cosa succederà nelle prossime gare…

0 Commenta qui

Inserisci qui il tuo commento

Recupera Password

accettazione privacy