De Rossi riceve il Tapiro d’Oro: “Ci sono rimasto male, tra poco saprò del mio futuro”

De Rossi riceve il Tapiro d’Oro: “Ci sono rimasto male, tra poco saprò del mio futuro”

Il capitano giallorosso aggiunge: “Come dirigente probabilmente, se avessi voluto, mi avrebbero fatto rimanere”

di Redazione, @forzaroma

Daniele De Rossi è al centro di ogni dibattito in città. Roma-Parma sarà la sua ultima partita in giallorosso e oggi sono trapelati anche degli audio whatsapp circa la discussione avuta con l’Ad, Fienga. Questa sera a Striscia la notizia (Canale 5, ore 20.35) Valerio Staffelli gli consegna il Tapiro d’oro per il mancato rinnovo del contratto, l’addio alla società giallorossa e per fare luce sui veri motivi dell’abbandono. “Ma come è possibile lasciare un talento del calcio così?” Chiede l’inviato di Mediaset. Pronta la risposta del capitano giallorosso: “E vediamo, tra poco dovrei sapere dove continuerò e vedremo se potrò dare molto o poco…”. C’è rimasto male?” chiede Staffelli. “Un pochino sì», aggiunge il 16 giallorosso.

L’inviato di Striscia incalza De Rossi sulle modalità dell’addio e se fosse possibile un trattamento del genere. “Invece sì, è il nostro lavoro. Ci sono persone che giocano a pallone e quelle che prendono decisioni. E chi ha preso la decisione, ha deciso questo”.
Staffelli infine chiede se avesse voluto rimanere come dirigente, e De Rossi spiega: “Come dirigente probabilmente, se avessi voluto, mi avrebbero fatto rimanere». L’inviato interviene: Però lei vuole giocare ancora a calcio…”. “Vorrei provarci…” chiosa il centrocampista.

0 Commenta qui

Inserisci qui il tuo commento

Recupera Password

accettazione privacy