Controllo finanziario Uefa, Roma in linea con gli obiettivi stagionali. Regime transattivo anche nel 2017-18

Controllo finanziario Uefa, Roma in linea con gli obiettivi stagionali. Regime transattivo anche nel 2017-18

I giallorossi hanno rispettato gli obiettivi fissati per il 2016-17, mentre l’Inter dovrà ancora sottoporsi alle limitazioni

L’Uefa ha reso noti gli aggiornamenti sulle attività di controllo finanziario sui club, tra cui anche la Roma. Come riporta il comunicato sul sito ufficiale, i giallorossi hanno “rispettato gli obiettivi fissati per la stagione 2016/17. Il regime transattivo sarà applicato dunque anche per la stagione 2017/18”. Stessa sorte per il Monaco, mentre sono usciti dai loro regimi transattivi Dinamo Zagabria, Manchester City e PSG. Notizie negative invece per l’Inter, che ha solo parzialmente soddisfatto gli obiettivi stabiliti per questa stagione. Per i nerazzurri continueranno a quindi a pesare le limitazioni sui trasferimenti e la quantità di giocatori inseribili in Lita A.

Di seguito il comunicato integrale:

“La Camera Investigativa dell’Organo di Controllo Finanziario per Club UEFA (CFCB), guidata dall’investigatore capo, Yves Leterme, ha fornito aggiornamenti sull’attività di controllo degli accordi transattivi firmati con 14 società.

La Camera Investigativa CFCB ha confermato che la GNK Dinamo Zagreb (Croazia), il cui accordo transattivo è stato siglato lo scorso anno, il Manchester City FC (Inghilterra) e il Paris Saint-Germain (Francia), i cui accordi transattivi sono stati firmati nel maggio 2014, hanno rispettato pienamente tutti i requisiti e l’obiettivo generale dei loro accordi. Di conseguenza questi club sono tutti usciti dal regime transattivo.

La Camera Investigativa CFCB ha altresì confermato che AS Monaco FC (Francia), AS Roma (Italia) e Fenerbahçe SK (Turchia) hanno rispettato gli obiettivi fissati per la stagione 2016/17. Il regime transattivo sarà applicato anche per la stagione 2017/18 per l’AS Monaco FC e l’AS Roma, e fino alla stagione 2019/20 inclusa per il Fenerbahçe SK, così come previsto inizialmente.

La Camera Investigativa CFCB, ha inoltre stabilito che l’FC Internazionale Milano (Italia), il Beşiktaş JK (Turchia), e il Trabzonspor AŞ (Turchia), hanno solo parzialmente soddisfatto gli obiettivi stabiliti per la stagione 2016/17. Di conseguenza le misure sportive condizionali previste, come la limitazione del numero di giocatori che possono essere inseriti nella Lista A e le limitazioni sui trasferimenti, non saranno revocate e continueranno ad essere applicate anche nelle seguenti stagioni, come specificato in ogni rispettivo accordo.

Infine è attualmente in corso il monitoraggio dei rimanenti club che hanno firmato gli accordi transattivi: FC Astana (Kazakistan), FC Krasnodar (Russia), FC Lokomotiv Moscow (Russia), FC Rubin Kazan (Russia) e FC Zenit (Russia). Ulteriori comunicazioni – insieme alle informazioni sul controllo di tutte le altre società che hanno partecipato alle competizioni UEFA per club del 2016/17 – seguiranno per la fine di maggio.

0 commenti

Commenta per primo!

Inserisci qui il tuo commento

Recupera Password

accettazione privacy